Living THAILANDIA ELEGANTE E OSPITALE...

 

LIVING THAILANDIA

Ricorda, ogni promozione comprende Volo, Hotel e tanto altro ancora...
 
 

 

BEST DEAL

Le migliori offerte di viaggio per la Thailandia

 

Richiedi Preventivo

Personalizza l’offerta e invia una richiesta di contatto, non aspettare ancora e.. prepara le valigie!
 
 

Scopri la Thailandia

Tanti motivi per vivere la Thailandia, preparatevi a stupirvi!

Cose da fare in Thailandia

 
 

Alla scoperta della Thailandia.

Dove i desideri diventano realtà!

Se sognate un luogo dove trovare magia e fascino abbinate a spiagge paradisiache e acque cristalline, locali chic e all’ultima moda, ma anche sontuosi e suggestivi siti archeologici… allora state sognando la Thailandia! Il fascino postmoderno della capitale Bangkok, metropoli multiculturale in continua trasformazione, non potrà non trascinarvi nel suo mondo frenetico e vivace! Da nessuna altra parte come in Thailandia è possibile soggiornare in hotel dalla raffinatezza insuperabile e nello stesso tempo immergersi in atmosfere e ricordi di memorie antiche dei templi buddisti e dei siti archeologici. L’incanto, la meraviglia ed il fascino della Thailandia vi toccherà il cuore!
 
 

Alla scoperta dei Tour.

Mille e più volti tutti da scoprire!

La Thailandia regala emozioni uniche grazie ai suoi mille volti tutti da scoprire. La suggestione delle zone del nord con le caratteristiche tribù locali e la fitta vegetazione dove uomini ed elefanti vivono ancora in simbiosi, l’incanto dei templi buddisti del Nord e dell’Isan, veri gioielli d’architettura ed il fascino delle antiche capitali, Sukothai e Ayutthaya che testimoniano i fasti dell’antico impero del Siam, la cosmopolita Bangkok, dove le case tradizionali costruite sul fiume Chao Praya sono sopravvissute accanto ad avveniristici grattacieli, una metropoli in continuo movimento e per tutti i gusti, che offre al visitatore cultura, divertimento e shopping, in un dinamismo colorato e coinvolgente.
 
 

Mare per tutti

Oltre 3.000 KM di costa e di isole tropicali... cosa desiderare di più?

Dalle isole nel Mar delle Andamane a quelle nell’Oceano Indiano o nel Golfo della Thailandia, c’è solo l’imbarazzo della scelta! La Thailandia vanta alcune delle migliori isole e spiagge del mondo quindi è difficile scegliere le più belle per trascorrere una vacanza. Palme, spiagge bianche e dorate lambite da un mare cristallino dalla temperatura tropicale, paesaggi idilliaci e baie riparate con panorami mozzafiato... Dal relax sotto una palma ad attività balneari ed immersioni nei parchi marini tra i più belli al mondo. Nella terra del sorriso si possono vivere esperienze di mare indimenticabili.
 
 

Benessere e relax

Scoprite l’arte del massaggio...

Il massaggio è un metodo per curare il corpo, rilassare la mente e donare la felicità a chi ne beneficia e la Thailandia ne è la culla con una tradizione millenaria incredibile. Il sabai, letteralmente “benessere, star bene, sentirsi rilassati” è presente in ogni livello della struttura sociale thailandese: nelle zone rurali c’è ancora la tradizione, a fine giornata, del massaggio praticato dai figli ai genitori per ritemprarli dalle fatiche del lavoro in risaia. Le prestigiose e suggestive Spa, che si trovano all’interno di ciascun albergo o resort, nonché i numerosi centri benessere lungo le strade cittadine, nei villaggi e sulle spiagge, offrono trattamenti di qualità a costi molto bassi ma con un livello di professionalità sempre garantito. Il Paese del sorriso è una meta ideale per i viaggiatori in cerca di benessere e relax, che vogliono cominciare a prendersi cura di sè!
 
 

Viaggi di Nozze

Una meta imperdibile per le giovani coppie!

L’impressionante bellezza dei luoghi, l’eleganza degli hotel e l’ospitalità di un popolo fiero della propria cultura fanno della Thailandia una delle destinazioni tra le più ambite dalla coppia in viaggio di nozze. Il soggiorno diviene così un viaggio dalle mille sfaccettature, in cui poter apprezzare le spiagge più ricercate o quelle più riservate, le metropoli alla moda tanto quanto i villaggi rurali. Costruire l’itinerario della propria luna di miele in Thailandia è compiere un’azione simile a quella del pittore che si appresta a dipingere un quadro, selezionando con cura i colori e le sfumature da dare all’opera personale. Divertitevi a comporre la vostra tela!
 
 

Per tutta la Famiglia.

Le famiglie sono benvenute!

Con la sua innata vocazione all'ospitalità, figlia della cultura del sorriso, la Thailandia da il benvenuto alle famiglie in viaggio! Bangkok, con le sue mille e una attrazione, permetterà ai più piccoli di non annoiarsi e a lasciarsi incantare insieme ai grandi, dai colori e dalla maestosità dei suoi templi e del palazzo reale. Lo zoo della capitale, inoltre, rappresenta un'ulteriore attrazione per i bambini. Sulle principali isole e nelle località turistiche, i Resorts dispongono di piscine a misura di bambino e di attività a loro dedicate, per permettere ai genitori di vivere spensieratamente il loro soggiorno con i figli. Il costo ridotto della vita, permette inoltre alle famiglie in vacanza, di regalarsi una splendida esperienza a costi contenuti, usufruendo di servizi di assoluta qualità.

Richiedi Preventivo

Personalizza l’offerta e invia una richiesta di contatto, non aspettare ancora e.. prepara le valigie!
 
 

Conoscere il territorio

Confina con Laos e Cambogia ad est, golfo di Thailandia e Malesia a sud, con il mare delle Andamane ed il Myanmar (ex-Birmania) ad ovest.

Paese a clima tropicale-monsonico: caldo umido con forti piogge nel periodo da agosto ad ottobre; temperature più moderate nel periodo da novembre a febbraio. Temperature medie variabili tra 25 gradi nei mesi dicembre-gennaio e 35-40 gradi nei restanti mesi dell’anno.

Il sud del paese presenta temperature più costanti durante tutto l'arco dell'anno e piogge più intense. Variazioni notevoli si hanno invece nel regime delle piogge tra le località poste lungo la costa del Mare delle Andamane e quelle che si trovano lungo il Golfo di Thailandia.

Documenti necessari

Per entrare nel Paese è necessario avere il passaporto con validità residua di minimo 6 mesi a partire dalla data di entrata nel paese, ed un titolo di viaggio valido con la data confermata di uscita dal paese verso altra destinazione. Il visto turistico si ottiene in aeroporto all’arrivo ed ha una durata di 30 giorni. Per soggiorni superiori può essere richiesto il visto direttamente all’ambasciata Thailandese in Italia.

Per chi arriva in Thailandia via terra il visto ha una durata di 15 giorni. Visti turistici di più lunga durata o altre tipologie di visto (studio, lavoro, ecc.) sono da richiedere all'Ambasciata o al Consolato thailandese presente in Italia.

La permanenza oltre i termini è considerata reato e porta all'arresto laddove non si paghi la multa relativa. In base alla nuova disciplina in materia di Immigrazione, dal 12 agosto 2014 non sarà più consentito utilizzare il sistema di uscire e rientrare dal Paese in giorni contigui per avere un nuovo visto di permanenza. I connazionali che intendano rimanere in Thailandia oltre i 30 giorni consentiti dal visto turistico devono regolarizzare la propria posizione con le competenti Autorità di immigrazione thailandese prima di entrare in Thailandia.

Ambasciata d'Italia a BANGKOK - CRC TOWER , 87 Wireless Road - BANGKOK 10330 - Tel.: +66-2-2504970

DOCUMENTI PER VIAGGI ALL'ESTERO DI MINORI

A partire dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano devono essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data, i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, devono essere in possesso di passaporto individuale oppure, qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, o di carta d’identità valida per l’espatrio.

Al fine di agevolare l’espatrio dei cittadini in questione, oltre che di sventare il pericolo di espatri illegali degli stessi per conto di terzi, dal 2010 è prevista la possibilità di chiedere, presso gli Uffici competenti, il rilascio di una versione del passaporto sulla quale sono impressi i nomi di entrambi i genitori. Qualora tale indicazione non dovesse essere presente, prima di intraprendere il viaggio si consiglia di munirsi di un certificato di stato di famiglia o di estratto di nascita del minore da esibire in frontiera qualora le autorità lo richiedano. Si ricorda che ai sensi della Circolare 1 del 27 gennaio 2012 del Ministero degli Interni: “la carta d'identità valida per l'espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni quattordici può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci” (cit.).

Fino al compimento dei 14 anni i minori italiani possono espatriare a condizione che viaggino accompagnati da almeno un genitore o da chi ne fa le veci oppure che venga menzionato sul passaporto, o su una dichiarazione di accompagnamento rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione ai sensi dell’articolo 3, lettera a) della legge 21 novembre 1967, n. 1185, e vistata da un'autorità competente al rilascio (Questura in Italia, ufficio consolare all’estero), il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati.

Dal 4 giugno 2014 è entrata in vigore la nuova disciplina riguardante la dichiarazione di accompagnamento, finalizzata a garantire una maggiore tutela del minore, a rendere più agevoli i controlli alle frontiere e, infine, a facilitare la presentazione della dichiarazione mediante l’utilizzo anche di modalità telematiche (mail, PEC, fax).

Si evidenziano di seguito le innovazioni principali:

  • La dichiarazione di accompagnamento può riguardareun solo viaggio (da intendersi come andata e/o ritorno) dal Paese di residenza del minore con destinazione determinata e non può eccedere, di norma, il termine massimo di sei mesi;
  • Gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono indicare fino ad un massimo di due accompagnatori, che saranno tuttavia alternativi fra di loro;
  • Nel rendere la dichiarazione di accompagnamento, gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono chiedere che i nominativi degli accompagnatori, la durata del viaggio e la destinazione siano stampati sul passaporto del minore o in alternativa che tali dati siano riportati in una separata attestazione, che verrà stampata dall’Ufficio competente;
  • Nel caso in cui il minore sia affidato ad un ente o ad una compagnia di trasporto, al fine di garantire la completezza e la leggibilità dei dati relativi al viaggio, è rilasciata unicamente l’attestazione. Si suggerisce, prima di acquistare il biglietto della compagnia di trasporto, di verificare che la stessa accetti che il minore sia ad essa affidato.

Per conoscere la documentazione completa può essere utile consultare il sito della Polizia di Stato http://www.poliziadistato.it/articolo/191

VISTI DI INGRESSO

IMPORTANTE: 

Il visto d'ingresso è soggetto all'approvazione dell'Immigration Office. Nel caso lo stesso non venisse approvato, i clienti saranno comunque tenuti al pagamento della penale prevista da contratto di viaggio (100% di penale). Il costo del visto non è rimborsabile. L'emissione del visto è da considerarsi quindi come un servizio disgiunto dal pacchetto turistico pertanto Idee per Viaggiare non potrà ritenersi in alcun modo responsabile della mancata approvazione ed emissione del visto stesso.

Attendiamo quindi tutta la documentazione necessaria per la richiesta del visto. Un eventuale ulteriore ritardo nell'invio della stessa rischia di comportare il definitivo mancato rilascio del visto.

I Signori partecipanti ad un viaggio da noi organizzato sono tenuti ad informarsi, in base alla propria nazionalità sull'eventuale necessità di richiedere un visto turistico d'entrata per il Paese visitato. Il Tour Operator non è responsabile per mancati imbarchi per documenti di espatrio non in regola.

ATTENZIONE AL PASSAPORTO

Alcune destinazioni della nostra programmazione richiedono più di una pagina libera sul passaporto per l'accesso al paese. È quindi buona norma controllare, prima della partenza, di avere un numero sufficiente di pagine libere per i timbri doganali.

La normativa varia da paese a paese, alcuni ne richiedono una soltanto, altri addirittura 3. L'esperienza consiglia, per sicurezza, di avere almeno due pagine libere in più del numero delle destinazioni visitate. Se ad esempio si visitano 2 destinazioni, è consigliato avere 4 pagine libere sul passaporto.

Abbigliamento consigliato

Indumenti di cotone, leggeri e comodi, come T-shirt, camicie e pantaloni di tela, sono l'abbigliamento ideale per visitare il paese durante tutto l'arco dell'anno.

Da non dimenticare sono sicuramente un cappellino per il sole, un K-way per qualche improvviso acquazzone ed un maglioncino che si renderà necessario per le escursioni sulle montagne del Nord o per l'immancabile aria condizionata degli hotel, dei negozi e dei centri commerciali.

Indispensabili un paio di scarpe comode per camminare in città e scarponcini da trekking per le escursioni nel nord del paese.

Durante la visita ai templi si consiglia di indossare abiti appropriati (evitare bermuda, canottiere e/o top).

È d'obbligo togliersi le scarpe prima di entrare nelle aree consacrate e nei templi.

Un po' di storia

Alla originaria cultura buddhista dei mon dall'India, introdotta dalla prima popolazione stanziatasi in Thailandia, si fuse nel XII secolo la cultura khmer, la cultura srivijava di Sumatra e i nao chao provenienti dall'attuale Cina meridionale. I birmani invasero il Siam nel XVI secolo, conquistarono Chiang Mai e distrussero Ayuthaya, ma prima della fine dello stesso secolo i thai cacciarono i birmani e trasferirono la capitale a Thonbury. Nel 1782 il Re Rama I fondò la dinastia Chakri, tuttora regnante, e spostò la corte sull'altra sponda del fiume, a Bangkok.

Nel 1932 un pacifico colpo di stato convertì il paese in monarchia costituzionale. Durante la seconda guerra mondiale, la Thailandia fu conquistata dai giapponesi. Il dopoguerra fu segnato da una dittatura militare a cui seguirono numerosi colpi di stato. Nel 1979 il potere passò dai militari all'élite finanziaria e seguì un lungo periodo di stabilità e di prosperità fino al 1991 quando un colpo di stato militare portò al potere l'NPKC che abolì la costituzione e sciolse il parlamento. Dal 1992 al 1995 seguì un periodo di democrazia.

Alcuni in Thailandia sostengono che, nonostante l'alternarsi di forme di governo e di persone, le cose non cambino mai: le elezioni guidate e la corruzione radicata mettono a dura prova la democrazia e la situazione sociale ed economica. Nel 1997 il crollo della moneta thailandese ha avuto effetti devastanti anche sull'economia dei paesi limitrofi fino all'l'inizio del nuovo millennio quando è stato registrato un incremento del PIL. Dopo un periodo di tranquillità, la situazione è precipitata ancora nel 2006, quando un colpo di stato guidato dal generale Prapart Sakuntanak ha messo fine al governo del magnate delle telecomunicazioni trasformato in politico Thaksin Shinawatra, sospendendo tutte le cariche governative oltre al Parlamento e alla Corte Costituzionale. Il primo ministro Shinawatra da New York ha annunciato le proprie dimissioni aprendo così una situazione di forte instabilità.

Un ennesimo colpo di stato nel maggio 2014 ha trasformato la Thailandia in una dittatura militare nella quale il potere è nelle mani della giunta militare diretta dal generale Prayuth Chan-ocha.

Il 13 ottobre 2016, a seguito della morte del re Bhumibol Adulyadej (Rama IX) è salito al trono il figlio Vajiralongkorn (Rama X).

Cultura

I thailandesi sono molto gentili, socievoli e cordiali ma sono molto trattenuti nelle manifestazioni delle proprie emozioni, siano esse collera, rabbia o affetto.

Tante le manifestazoni della cultura thailandese. Bangkok, accanto ai monumenti più noti e celebrati, può riservare una infinita gamma di sorprese portando sotto i nostri occhi alcuni dei più raffinati edifici della classicità thai. Altre città come Lopburi e Sukhothai non sono di certo meno ricche di capolavori di quella architettura che, nascendo dai modelli angkoriani, tra il XII e XIV secolo seppe creare le ineguagliate tipologie dello stile nazionale thai.

Da ammirare senza dubbio sono i Buddha camminanti dello stile di Sukhothai che non hanno paragoni in tutta la iconografia buddhista per eleganza, grazia e raffinatezza di esecuzione.

Vaccinazioni

Se il viaggio si limita a toccare le principali località turistiche non è necessario fare alcuna vaccinazione. La profilassi antimalarica può essere utile solo a coloro che decidono di inoltrarsi in alcune zone paludose ai confini con il Laos.

Onde evitare disturbi intestinali si consiglia di non consumare ghiaccio e di non mangiare verdure crude o frutta già sbucciata nei ristorantini ai bordi delle strade. Negli hotel tutti gli alimenti possono essere consumati, compreso il ghiaccio.

Moneta

L'unità monetaria ufficiale è il BAHT (1 Euro=39 Baht. Aggiornamento a Settembre 2017).

Lingua

Il Thailandese parlato e scritto rimane per lo più incomprensibile per il visitatore occasionale, poiché è diverso da tutte le altre forme di dialetto.

Comunque, l’Inglese è ben compreso nella maggior parte delle zone turistiche, in particolare a Bangkok, a Chiang Mai, a Pattaya ed a Phuket dove è un’importante lingua commerciale. Si parla l’Inglese nella maggior parte di alberghi, negozi, ristoranti, banche, uffici internazionali ed autonoleggi delle principali località turistiche.

I segnali stradali in tutto il paese sono sia in Thailandese sia in Inglese.

Fuso orario

6 ore in più rispetto all'Italia, 5 quando in Italia è in vigore l'ora legale.

Elettricità

220 Volt

Prima di partire

CARTA DI CREDITO A GARANZIA

Al momento del Check-in in un hotel potrebbe capitare, di vedersi richiedere la Carta di Credito a garanzia. Ciò è totalmente slegato dal pagamento dei servizi effettuato dal Tour Operator ed è una prassi molto comune a livello internazionale. La carta di credito del cliente, viene richiesta, laddove l'hotel disponga di servizi opzionali a pagamento, quali il Minibar, la TV via Cavo, Boutique o Ristoranti, dove è possibile acquistare e di conseguenza far addebitare gli importi da saldare al momento del Check-out. Di conseguenza non meravigliatevi se al momento dell'accettazione, vi viene addebitato un importo. Lo stesso non è definitivo ma trattasi di deposito cauzionale in valuta che verrà "conguagliato" con l'importo definitivo delle eventuali spese sostenute. Soltanto in quel momento, la struttura alberghiera tratterà il definitivo importo.

ESCURSIONI

Il Tour Operator consiglia di controllare eventuali escursioni acquistate in loco da organizzazioni non ufficiali e da privati e, in ogni caso, resta inteso che il nostro corrispondente locale non è responsabile per i disservizi causati dall’acquisto delle stesse. Vi invitiamo pertanto ad effettuare le opportune verifiche insieme al nostro assistente locale ed, eventualmente, a pianificare le escursioni così come l'eventuale noleggio di un'autovettura. Il Tour Operator comunica inoltre che non ha alc.un interesse diretto sulle vendite delle stesse.

TOURS

Per i tours collettivi e/o esclusivi IPV si garantisce la partenza con un minimo di 2 partecipanti fino a 30 giorni prima della partenza del tour, al di sotto dei 30 giorni alla partenza dello stesso sarà tutto su richiesta.
Gli hotels previsti dal tour possono essere sostituiti con altri di pari categoria in base alla disponibilità al momento della prenotazione. Ricordiamo che alcune date di partenza potrebbero prevedere un  numero di partecipanti superiore al previsto ed utilizzare mezzi alternativi ai minivan (pullman)

I partecipanti ai tours

I tours collettivi prevedono la condivisione con altri viaggiatori prenotati da altri tour operators mentre i tours esclusivi sono in condivisione con altri viaggiatori prenotati solo ed esclusivamente da Idee per Viaggiare.

Nel caso in cui siano presenti viaggiatori che soggiornano in hotels diversi (dipende dalla data in cui hanno prenotato e la disponibilità dell’hotel al momento) la guida accompagnerà tutti i clienti fermandosi in ogni hotel previsto dalla specifica partenza, rispettando un itinerario logistico a seconda della posizione degli hotels (il pullman o minivan farà le varie tappe per accompagnare ognuno dei partecipanti).

ANIMALI NON COMUNI NELLA NOSTRA QUOTIDIANITA'

Ogni luogo ha la sua natura... e mentre Voi osservate la natura, la natura sta osservando Voi!

La vegetazione rigogliosa del paese è l’habitat naturale di molte specie animali, non pericolose per l’uomo. L’esistenza di un ecosistema tropicale non esclude la diffusione di piccoli ratti che ogni tanto fanno capolino nelle vicinanze dei resort o degli alberghi, attratti dal calore e dalla possibilità di trovare del cibo.

Il geco, che fa la sua comparsa dopo il tramonto, è molto comune in tutte le zone a clima temperato e svolge una funzione importante perché si ciba di insetti parassiti e spesso diventa parte delle mura domestiche.

Tra le specie comuni può essere inoltre annoverata anche la volpe volante, un pipistrello notturno del tutto innocuo che si ciba principalmente della frutta che si trova sulle cime degli alberi e delle palme (soprattutto alle Maldive, alle Seychelles ed in alcune isole caraibiche).

È possibile incontrare anche insetti di piccole dimensioni assolutamente non velenosi. Non può essere perciò completamente esclusa la possibilità che nella propria camera possano introdursi, magari dopo aver lasciato aperta la finestra, piccolissimi insetti. Ciò non denota una carenza di pulizia da parte della struttura ma è semplicemente frutto della natura che circonda la maggioranza dei resort che periodicamente utilizzano prodotti per tenerli lontani.

Si consiglia in ogni caso di munirsi di repellenti e di adottare le normali precauzioni.

 
 
 

Segui i consigli utili di loredana