Living BAHAMAS


Conoscere il territorio

Le Bahamas sono situate nell'Oceano Atlantico, a Est della Florida, a Nord di Cuba e del resto dei Caraibi, e a Ovest della dipendenza britannica di Turks e Caicos.

Il clima delle Bahamas è tropicale e la temperatura media annuale si aggira intorno ai 25°C.

La stagione secca va da metà novembre a metà maggio: in questo periodo la temperatura oscilla tra i 26 e 29°C e le precipitazioni sono rare.
La stagione umida va da metà maggio a metà novembre e la temperatura media è di circa 30°C. Le precipitazioni sono più abbondanti e frequenti. Tra fine agosto e ottobre ci si può imbattere in uragani.

Documenti necessari e situazione sanitaria

COVID-19

Alla luce dell'emergenza sanitaria in corso, ciascun Paese sta adottando misure restrittive e preventive in continua evoluzione. Si raccomanda pertanto di consultare il sito Viaggiare Sicuri: http://www.viaggiaresicuri.it/country/BHS

Abbigliamento consigliato

Durante il giorno, in qualsiasi periodo dell'anno, basterà indossare abbigliamento casual estivo. Tra dicembre e febbraio è consigliabile avere sempre a portata di mano una giacca o una felpa per le sere più fresche.

Un po' di storia

L'arcipelago delle Bahamas, prima della scoperta da parte di Cristoforo Colombo, era abitato dai nativi lucayos, una popolazione pacifica che vi si era insediata tra il 500 e l'800 d.C. a seguito della migrazione dalle isole circostanti. L'incontro con gli Europei finì in breve tempo per decimare la popolazione locale, ridotta in schiavitù o contagiata dalle malattie importate dai conquistatori. Il nome "Bahamas" è frutto dell'adattamento locale del nome Islas de la Bajamar con cui l'arcipelago era stato battezzato dagli Spagnoli, colpiti dai fondali particolarmente bassi che circondavano queste isole coralline.

Nella prima metà del XVII secolo furono gli Inglesi a imporre il proprio dominio sull'arcipelago, confrontandosi con i pirati che sulle isole avevano basato il loro covo. Solo nel 1718 la Corona prese pieno possesso del territorio, avviando una economia basata sulle piantagioni e stabilizzando gli insediamenti. La schiavitù venne abilità nel 1834.

Solo nel 1973 le Bahamas conquistarono l'indipendenza.

Cultura

La cultura tradizionale di questo arcipelago, pur abbondantemente influenzata dallo stile di vita americano importato con il turismo, viene coltivata soprattutto nelle isole meno abitate. La popolazione indigena fu decimata dopo l'arrivo degli Europei e ad essere state tramandate sono le usanze dei Paesi africani da cui vennero trasferiti gli schiavi impiegati al servizio dei coloni.

Molto vivace, ad esempio, è la tradizione musicale, un ibrido della musica suonata dagli schiavi e delle canzoni portate dai coloni: il goombay è il genere musicale tipico, il cui nome deriva da quello delle percussioni impiegate, che a loro volta devono il loro nome alla parola bantu che significa ritmo.

Moneta

La moneta locale è il Dollaro delle Bahamas (BSD).

Lingua

La lingua ufficiale è l'inglese e gli abitanti parlano anche il creolo bahamense.

Fuso orario

Il fuso orario è GMT-5, quindi 6 ore in meno rispetto all'Italia.

Elettricità

La corrente alle Bahamas è a 110V, 60Hz di frequenza. Le prese elettriche utilizzate sono a due o tre lamelle piatte.

Attenzione!

RESORT FEE E TASSE DI SOGGIORNO

Alcuni hotel possono richiedere il pagamento in loco di tassa di soggiorno e di resort fee non prepagabili dall'Italia. L'importo può variare da hotel a hotel.