Living BAHAMAS


Conoscere il territorio

Le Bahamas sono situate nell'Oceano Atlantico, a Est della Florida, a Nord di Cuba e del resto dei Caraibi, e a Ovest della dipendenza britannica di Turks e Caicos.

Il clima delle Bahamas è tropicale e la temperatura media annuale si aggira intorno ai 25°C.

La stagione secca va da metà novembre a metà maggio: in questo periodo la temperatura oscilla tra i 26 e 29°C e le precipitazioni sono rare.

La stagione umida va da metà maggio a metà novembre e la temperatura media è di circa 30°C. Le precipitazioni sono più abbondanti e frequenti. Tra fine agosto e ottobre ci si può imbattere in uragani.

Documenti necessari

I viaggiatori italiani, così come i visitatori della maggior parte dei paesi, non hanno bisogno di visto d'ingresso per permanenze inferiori ai 3 mesi. Al momento dell'arrivo verrà richiesto il passaporto con una validità residua di almeno sei mesi al momento della partenza dalle Bahamas, e il biglietto aereo di andata e ritorno o di proseguimento del viaggio.

ATTENZIONE AL PASSAPORTO

Alcune destinazioni della nostra programmazione richiedono più di una pagina libera sul passaporto per l'accesso al paese. È quindi buona norma controllare, prima della partenza, di avere un numero sufficiente di pagine libere per i timbri doganali. La normativa varia da paese a paese, alcuni ne richiedono una soltanto, altri addirittura 3. L'esperienza consiglia, per sicurezza, di avere almeno 2 pagine libere in più del numero delle destinazioni visitate. Se ad esempio si visitano 2 destinazioni, è consigliato avere 4 pagine libere sul passaporto.

SCALO E PERMANENZA NEGLI USA

Gran parte dei voli che raggiungono questa destinazione prevedono uno scalo tecnico negli Stati Uniti: per questo motivo, e in ogni caso qualora il viaggio comprendesse una permanenza negli USA, si dovrà provvedere a ottenere la documentazione necessaria per accedervi (ESTA, attraverso il sito Internet https://esta.cbp.dhs.gov).

DOCUMENTI PER VIAGGI ALL'ESTERO DI MINORI

Tutti i minori italiani che viaggiano devono essere muniti di documento di viaggio individuale.

Per informazioni sui documenti necessari per viaggi all'estero con minori si prega di consultare il sito http://www.viaggiaresicuri.it/#/approfondimenti/documentidiviaggio 

Per conoscere la documentazione completa può essere utile anche consultare il sito della Polizia di Stato http://www.poliziadistato.it/articolo/191

Abbigliamento consigliato

Durante il giorno, in qualsiasi periodo dell'anno, basterà indossare abbigliamento casual estivo. Tra dicembre e febbraio è consigliabile avere sempre a portata di mano una giacca o una felpa per le sere più fresche.

Un po' di storia

L'arcipelago delle Bahamas, prima della scoperta da parte di Cristoforo Colombo, era abitato dai nativi lucayos, una popolazione pacifica che vi si era insediata tra il 500 e l'800 d.C. a seguito della migrazione dalle isole circostanti. L'incontro con gli Europei finì in breve tempo per decimare la popolazione locale, ridotta in schiavitù o contagiata dalle malattie importate dai conquistatori. Il nome "Bahamas" è frutto dell'adattamento locale del nome Islas de la Bajamar con cui l'arcipelago era stato battezzato dagli Spagnoli, colpiti dai fondali particolarmente bassi che circondavano queste isole coralline.

Nella prima metà del XVII secolo furono gli Inglesi a imporre il proprio dominio sull'arcipelago, confrontandosi con i pirati che sulle isole avevano basato il loro covo. Solo nel 1718 la Corona prese pieno possesso del territorio, avviando una economia basata sulle piantagioni e stabilizzando gli insediamenti. La schiavitù venne abilità nel 1834.

Solo nel 1973 le Bahamas conquistarono l'indipendenza.

Cultura

La cultura tradizionale di questo arcipelago, pur abbondantemente influenzata dallo stile di vita americano importato con il turismo, viene coltivata soprattutto nelle isole meno abitate. La popolazione indigena fu decimata dopo l'arrivo degli Europei e ad essere state tramandate sono le usanze dei paesi africani da cui vennero trasferiti gli schiavi impiegati al servizio dei coloni.

Molto vivace, ad esempio, è la tradizione musicale, un ibrido della musica suonata dagli schiavi e delle canzoni portate dai coloni: il goombay è il genere musicale tipico, il cui nome deriva da quello delle percussioni impiegate, che a loro volta devono il loro nome alla parola bantu che significa ritmo.

Vaccinazioni

Non è richiesta alcuna profilassi o vaccinazione obbligatoria.

Valgono comunque le regole di base per ogni viaggio: non bere acqua del rubinetto, lavare bene frutta e verdura.

È possibile che vengano richiesti vaccini ai visitatori provenienti da Paesi a rischio. Per informazioni ulteriori si consiglia di consultare il sito dell'ente del turismo locale: https://www.bahamas.com/entry-requirements

Moneta

La moneta locale è il Dollaro delle Bahamas (BSD).

Lingua

La lingua ufficiale è l'inglese e gli abitanti parlano anche il creolo bahamense.

Fuso orario

Il fuso orario è GMT-5, quindi 6 ore in meno rispetto all'Italia.

Elettricità

La corrente alle Bahamas è a 110V, 60Hz di frequenza. Le prese elettriche utilizzate sono a due o tre lamelle piatte.

Prima di partire

CARTA DI CREDITO A GARANZIA

Al momento del check-in in un hotel potrebbe capitare di vedersi richiedere la carta di credito a garanzia e vedersi bloccare una determinata somma a titolo cauzionale. Ciò è totalmente slegato dal pagamento dei servizi effettuato dal tour operator ed è una prassi molto comune a livello internazionale. La carta di credito del cliente viene richiesta laddove l'hotel disponga di servizi opzionali a pagamento, quali il minibar, la TV via cavo, boutique o ristoranti, qualora cioè sia possibile acquistare e di conseguenza far addebitare gli importi da saldare al momento del check-out.

ESCURSIONI ACQUISTATE IN LOCO

Il tour operator consiglia di controllare eventuali escursioni acquistate in loco da organizzazioni non ufficiali e da privati e, in ogni caso, resta inteso che il nostro corrispondente locale non è responsabile per i disservizi causati dall’acquisto delle stesse. Vi invitiamo pertanto ad effettuare le opportune verifiche insieme al nostro assistente locale. 

Attenzione!

RESORT FEE E TASSE DI SOGGIORNO

Alcuni hotel possono richiedere il pagamento in loco di tassa di soggiorno non prepagabili dall'Italia. L'importo può variare da hotel a hotel.