viaggi Living Messico
Cultura e tradizione
Cultura e tradizione

Living Messico

Cultura e tradizione

Il Messico è un intrigante mix di culture: 31 stati dagli scenari paesaggistici estremamente vari, oltre 125 milioni di persone, la vivace storia dei popoli indigeni e un contrastato rapporto con i conquistatori spagnoli prima, con gli Stati Uniti, poi. Questa varietà si rispecchia in una variegata composizione della popolazione: meticci di discendenza mista spagnola e indigena per il 60 per cento, amerindi per il 20 per cento, europei per il 16 per cento e per il 4 per cento africani, ebrei, arabi, turchi, cinesi e giapponesi.

Della cultura del Messico precolombiano continuano ad essere coltivate numerose tradizioni. Gli abiti come le tuniche huipil, ad esempio, tramandano le credenze degli antichi Maya, con motivi romboidali che rappresentano la forma dell'universo; il quechquemitl, una sorta di poncho utilizzato ancora oggi, compare anche negli affreschi e dalle ceramiche degli antichi Olmechi. Le maschere, la cui origine è preispanica ed è legata alle danze e ai rituali, sono ancora oggi un elemento importante della cultura messicana: basti pensare al valore che ricoprono negli spettacolari incontri di lucha libre.

Anche la cucina messicana, fondata su antiche tecniche di coltivazione e di trattamento e preparazione degli alimenti, e su prodotti come mais, peperoncino, pomodoro, fagioli, zucca, cacao, sconosciuti in Europa prima della conquista spagnola, porta tuttora con sé testimonianze della antica alimentazione delle popolazioni indigene, tra tortilla, tamales, mole e miriadi di varianti regionali di coloratissimi piatti dai sapori forti.

La musica mariachi, annoverata fra i Patrimoni UNESCO, tipica dell'Ovest del Messico, con i suoi abiti da charro, i violini, le trombe, gli strumenti a corda, è un buon esempio dell'ibridazione fra cultura preispanica e cultura importata dai conquistador: secondo gli etnomusicologi, il termine stesso "mariachi", deriva dal testo di un canto aborigeno dedicato alla Vergine Maria.

La stessa devozione alla cosiddetta Santa Muerte affonda le sue radici nel culto preispanico della dea Mictecacihuatl, divinità della morte e della rinascita, mentre l'iconografia, soprattutto negli abiti della "Santa", richiama quella della Vergine, importata dai conquistatori ispanici.
Anche la celebrazione del Día de Muertos, altro elemento del Messico nominato Patrimonio UNESCO, è un esempio dell'ibridazione fra le culture preispaniche e quelle dei conquistador: l'atmosfera festosa con cui si preparano e si condividono cibo e bevande, l'incontro gioioso con chi continua a vivere nell'aldilà, sono stati fatti coincidere con i giorni della festa di Ognissanti e della commemorazione dei defunti, all'inizio del mese di novembre, come nella tradizione religiosa del Cristianesimo.

Carpe diem

Migliori offerte del mese

Personalizza il tuo viaggio
Personalizza il tuo viaggio.
Chiedi un preventivo.

Ottieni senza impegno un preventivo personalizzato per la tua vacanza.
Gli esperti di IDEE PER VIAGGIARE sono a tua disposizione per organizzare insieme a te un viaggio unico e indimenticabile.

A closer look

È bello sapere che...

Call center

Assistenza in viaggio

Contatta l'assistenza

+39 06.52098111

Numero unico di assistenza prima della partenza, attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7

Al fine di garantire un'accurata assistenza nell'eventualità di inconvenienti o di impedimenti alla partenza, prendi nota di questo contatto telefonico laddove la tua agenzia di viaggi di riferimento risultasse chiusa.