viaggi Living Tanzania
Tanzania: un po' di storia
Tanzania: un po' di storia

Living Tanzania

Tanzania: un po' di storia

La Tanzania è considerata una delle culle dell'umanità: nel suo territorio sono stati ritrovati alcuni dei più antichi reperti fossili umani. Si ritiene che la zona fosse abitata già 10.000 anni fa da popolazioni di cacciatori e raccoglitori. Circa 5.000 anni fa alcune popolazioni di lingua cuscitica introdussero l'agricoltura e l'allevamento. La popolazione della Tanzania è oggi prevalentemente di etnia bantu, popolazione che colonizzò la regione giungendovi dai territori oggi appartenenti a Nigeria e Camerun.

Dopo l'anno 1.000 la regione subì la colonizzazione commerciale di Arabi e Persiani, che attingevano alle ricche risorse dell'entroterra, come oro e avorio. In Tanzania si procuravano anche manodopera forzata: gli abitanti locali venivano trasportati sull'isola di Zanzibar e da qui trasferiti in altri continenti come schiavi. A seguito di questa colonizzazione nacquero le prime città. Gli Arabi di provenienza omanita portarono la loro cultura, l'alfabeto, la letteratura e la religione musulmana. L'arrivo degli Europei, inizialmente Portoghesi, poi Tedeschi, diede inizio ad un periodo di ulteriore colonizzazione, che culminò nel 1885 con la creazione, nella Conferenza di Berlino, dell'Africa Orientale Tedesca, comprendente l'attuale Tanzania, il Ruanda e il Burundi. La dominazione tedesca contribuì allo sviluppo del Paese, con infrastrutture e nuove tecniche di coltivazione.

Alla fine della Prima Guerra Mondiale, a seguito di un periodo di guerriglia, il territorio passò sotto il dominio inglese. La Lega delle Nazioni ribadì l'assegnazione agli Inglesi del territorio denominato Tanganica.

Nel 1946 il mandato britannico fu trasformato in amministrazione fiduciaria e venne avviato il lungo processo che portò all'indipendenza. Il maggiore fautore di questo processo fu Julius Nyerere, fondatore del TADU (Tanganyica African National Union). Nel 1962 il paese entrò nel Commonwealth e due anni dopo venne perfezionato l'affrancamento della nascente Tanzania. Nel 1964 ha infatti ottenuto la propria indipendenza come unione del Tanganica (la parte continentale) e dell'isola di Zanzibar, unione che ha dato vita ad una repubblica federale.

Gli anni successivi all'indipendenza sono trascorsi sulla linea del socialismo agricolo chiamato ujamaa, dettato dal Partito della Rivoluzione Chama Cha Mapinduzi (CCM), nato sulle ceneri del TADU. Le prime elezioni multipartitiche degli anni 2000 hanno confermato questa impostazione, nonostante le contestazioni dei movimenti indipendentisti di Zanzibar.

Carpe diem

Migliori offerte del mese

Personalizza il tuo viaggio
Personalizza il tuo viaggio.
Chiedi un preventivo.

Ottieni senza impegno un preventivo personalizzato per la tua vacanza.
Gli esperti di IDEE PER VIAGGIARE sono a tua disposizione per organizzare insieme a te un viaggio unico e indimenticabile.

A closer look

È bello sapere che...

Call center

Assistenza in viaggio

Contatta l'assistenza

+39 06.52098111

Numero unico di assistenza prima della partenza, attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7

Al fine di garantirti un’accurata assistenza in caso di inconvenienti alla partenza, prendi nota di questo contatto telefonico nel caso in cui la tua agenzia di viaggi di riferimento risultasse chiusa.
Utilizza questo numero anche qualora ti trovassi all’estero e non riuscissi a contattare i nostri assistenti locali ai numeri riportati sui tuoi documenti di viaggio.