viaggi Living Argentina
Vivere l'Argentina
Vivere l'Argentina

Living Argentina

Vivere l'Argentina

Hai mai provato la sensazione di lasciarti alle spalle le città, le abitudini e i ritmi di una quotidianità indaffarata per abbandonarti all’abbraccio di una natura allo stato selvaggio, che si manifesta con tutta la sua intensità e la sua grandiosità? L’Argentina, che puoi percorrere per quasi quattromila chilometri da Nord a Sud, attraversando gli ambienti più diversi e variegati, ti proietta in un mondo in cui l’umanità scompare, per lasciare spazio all’energia del vento e dell’acqua, dei ghiacci perenni e delle onde dell’Oceano.

A maggior ragione, percepisci questo distacco se la prima tappa del tuo viaggio è Buenos Aires, un concentrato di umanità, un concentrato di storia, di violenta conquista e di costruzione di una nazione, un concentrato delle storie minute, quelle degli indigeni e quella immigrati che qui hanno cercato fortuna e che da generazioni si sentono argentini. Pensa alla grandiosa Avenida de 9 Julio, una delle principali arterie del centro della città, intitolata all’indipendenza del Paese: con i suoi 140 metri di larghezza, è l’orgoglio di una popolazione che afferma la propria identità. Pensa alla sensualità del tango, un ballo che è un rituale, un ballo che rappresenta la passionalità di un incontro e rinnova in ogni passo e in ogni sguardo l’energia che sprigiona dall’intesa di una coppia. “A me sembra una fandonia che Buenos Aires ebbe inizio: la giudico tanto eterna come l’acqua e l’aria”: così scriveva Borges della sua città di origine, una città che dà la sensazione di esistere da sempre, con il pulsare della sua umanità.

Ti basta allontanarti dalla capitale, però, per sentire che la presenza dell’uomo si fa sempre più rarefatta. Un viaggio nelle Pampa, le sconfinate distese erbose rese cangianti dalla carezza del vento, ti fa immaginare la solitudine dei gaucho, cavalieri erranti che accompagnavano le mandrie, che fino al 1800 si guadagnavano da vivere fra avventure e scorribande. Si pensa che l’origine del nome venga dalla parola quechua “huacho”, che significa “senza madre”: le leggende popolari li dipingono come uomini senza legami, romantici eroi e fuorilegge spietati, capaci di convivere con una natura di spazi infiniti e con una grande solitudine.

Una solitudine che percepisci anche negli ultimi avamposti dell’umanità, nella Terra del Fuoco: le isole all’estremo Sud del continente, un tempo popolate dagli indigeni Yámana, devono essere apparse agli esploratori come un luogo desolato, ai confini del mondo. Dove Magellano aveva visto levarsi il fumo dei fuochi accesi dagli indigeni, fra cormorani e pinguini, foreste e gelide steppe, ora si ergono fari sferzati dalle onde, conforto per i navigatori e simbolo di una umanità che sfida la severità della natura.

In Argentina trovi poi luoghi in cui da energie millenarie e incontrastabili sembrano sopraffarti: nella provincia meridionale di Santa Cruz, sotto cieli d’acciaio e nubi che incombono, lo spettacolo dei 250 chilometri quadrati del ghiacciaio Perito Moreno ti fa sentire minuscolo. Le impetuose acque di scioglimento, lo scricchiolio della enorme massa di ghiaccio dalle sfumature che passano dal bianco lattiginoso all’intensità dell’ottanio, il collassare di giganteschi blocchi gelati, grandi come cattedrali, ti fanno sentire di fronte a qualcosa di vivo, che si consuma e cresce nei tempi di migliaia di vite umane.
In un ambiente completamente differente, nel pieno della foresta pluviale, ai confini con il Brasile, è il dinamismo travolgente della natura a lasciarti senza fiato: immagina un sistema di 275 cascate, il rombare di una infinità di metri cubi di acqua che precipita per 70 metri sollevando nubi di goccioline che ti investono per l’enorme spostamento d’aria. Qui, presso le Cascate dell'Iguazú, resti ipnotizzato dalla forza di una natura che si muove con una violenza così impetuosa da incutere rispetto. Una leggenda degli indigeni Guaranì vuole che sia stata una forza divina e malevola a dare forma alle cascate, proprio per separare una coppia di amanti, creando una frattura che nessuno avrebbe osato superare.

Carpe diem

Migliori offerte del mese

Personalizza il tuo viaggio
Personalizza il tuo viaggio.
Chiedi un preventivo.

Ottieni senza impegno un preventivo personalizzato per la tua vacanza.
Gli esperti di IDEE PER VIAGGIARE sono a tua disposizione per organizzare insieme a te un viaggio unico e indimenticabile.

A closer look

È bello sapere che...

Call center

Assistenza in viaggio

Contatta l'assistenza

+39 06.52098111

Numero unico di assistenza prima della partenza, attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7

Al fine di garantirti un’accurata assistenza in caso di inconvenienti alla partenza, prendi nota di questo contatto telefonico nel caso in cui la tua agenzia di viaggi di riferimento risultasse chiusa.
Utilizza questo numero anche qualora ti trovassi all’estero e non riuscissi a contattare i nostri assistenti locali ai numeri riportati sui tuoi documenti di viaggio.