viaggi Living Qatar
Cosa fare 48 ore a Doha?
Cosa fare 48 ore a Doha?

Living Qatar

Cosa fare 48 ore a Doha?

Grattacieli dalle forme audaci che si ergono dal deserto e tradizioni ancora vive, sfarzosi centri commerciali e suq, mare e deserto: c’è tanto da scoprire in Qatar. Se stai viaggiando verso una meta lontana o stai tornando da una vacanza esotica, approfitta dello scalo a Doha per uno stopover nella capitale del Qatar. Ecco un programma per sfruttare al meglio 48 ore!


Giorno 1: futuro e tradizione

La luce del mattino sembra invitarti ad una passeggiata lungo la Corniche, il lungomare di Doha: un ottimo modo per scrollarti di dosso ogni stanchezza dovuta al jet lag, camminando fra giardini curatissimi e ammirando lo skyline di West Bay, con la sua la futuristica selva di grattacieli. Riconoscerai la Doha Tower, progettata dall’archistar Jean Nouvel richiamandosi alle forme della tradizione e reinventando le tecnologie frangisole che si impiegano da sempre nei paesi del Golfo, la Palm Tower, che ricorda le forme irregolari del tronco di una palma, le forme sinuose e scintillanti della Tornado Tower e della Al Bidda Tower.

Doha skyline

Puoi farti accompagnare alla scoperta della città con un tour, anche a piedi, con le parole della guida che ti permettono di immaginare la Doha di qualche decennio fa, un tranquillo villaggio di pescatori e commercianti di perle. Oppure puoi procedere in autonomia nell’esplorazione, magari cominciando dal Museo di Arte Islamica (MIA), che si trova all’estremità meridionale della Corniche, su un’isola artificiale che gode di una delle migliori prospettive sulla città. Progettato dall’architetto I. M. Pei, lo stesso architetto che ha progettato la piramide del Louvre, è di per sé un’opera d’arte, che coniuga le forme della tradizione e la leggerezza della contemporaneità. Nel museo trovi una collezione eccezionale che ripercorre 14 secoli di arte e di storia e nel parco che lo circonda non mancano attività per bambini e adulti. All’ultimo piano, affacciato sul mare, c’è IDAM, ristorante che porta la firma dello chef pluristellato Alain Ducasse.

MIA

Anche il Museo Nazionale del Qatar è una tappa da non perdere: i colori sabbiosi e le forme perfette di una rosa del deserto, offre una prospettiva esperienziale sulla storia della nazione, e sulla sua interpretazione del futuro. 

Il resto della giornata si può trascorrere nel segno della continuità, scegliendo l’arte contemporanea, per guardare al presente dell’arte nel mondo arabo visitando il Mathaf presso lo straordinario complesso di Education City, o costruendosi un itinerario per intercettare le numerose opere d’arte pubblica che punteggiano la capitale del Qatar, fra grandi pollici scintillanti (Pouce), omaggi alla simbologia dei numeri arabi (7), e coloratissimi calligraffiti

Con la temperatura più fresca della sera, è il momento di tornare sulla Corniche, per ammirare la città da un’altra prospettiva con una crociera nelle acque calme della baia di Doha, su un’imbarcazione tradizionale, un dhow di legno, un tempo usato per la pesca delle ostriche. Il trapezio della vela si tinge di rosa, con la luce del tramonto, le forme ardite dei grattacieli riflettono il sole basso sull’orizzonte e lo skyline della città comincia ad accendere il suo spettacolo di colori. Una cena tradizionale a bordo è il perfetto complemento della giornata. 

Doha dhow

Giorno 2: mare e deserto

Il Qatar, penisola rocciosa che si protende nel Golfo Arabico, è un Paese di mare e di deserto, d’acqua e di sole. In 24 ore puoi respirare a fondo queste atmosfere e queste sensazioni: ti basta scegliere! 

Mare e deserto Qatar

Puoi dedicare la mattinata al mare senza allontanarti da Doha: con qualche ora a Katara Beach, la spiaggia del Katara Cultural Village, puoi dividerti fra intrattenimento e cultura. Oltre a rilassarti al sole, praticare sport acquatici o divertirti sulla cresta dell’onda, puoi perderti fra moschee e mostre d’arte, eventi e negozi. Qui, per un’esperienza culinaria d’eccellenza, ci sono i curry del ristorante Saffron Lounge, dello chef Vineet Bhatia, il primo indiano ad essere stato insignito della stella Michelin.
Per una esperienza fuori città, a stretto contatto con la natura, scegli invece Simaisma Beach: lungo questa spiaggia a una quarantina di chilometri da Doha trovi tranquillità e acque calme. Con qualche chilometro in più puoi raggiungere anche Al Thakhira Beach, con la sua foresta di mangrovie da esplorare pagaiando su un kayak.

Dedica poi il pomeriggio e la serata ad una escursione nel deserto, un’esperienza magica fatta di grandi spazi, di forme surreali, di luci e ombre incredibili. A bordo di una 4x4 o con l’andatura dinoccolata di un cammello, sollevando ondate di sabbia con un buggy o scivolando giù dalle dune con una sandboard: ci sono mille modi per vivere il deserto.

C’è poi un luogo, in Qatar, dove il deserto incontra l’acqua, dove le onde del mare si confondono con le onde disegnate dal vento nella sabbia: è la riserva naturale di Khor Al-Adaid. Qui il deserto cede il passo al mare interno, collegato al golfo arabico con un canale sottile, qui è possibile assistere alla convivenza dei due elementi su cui si fonda la natura del Qatar.

Deserto Qatar

Un barbecue all'imbrunire, la luce delle fiaccole e il cielo che si riempie di stelle, ti daranno un assaggio della calda ospitalità delle popolazioni che, nei secoli, dal deserto traevano di che vivere. Se invece decidessi di rientrare in città per la cena, la scelta e la qualità delle proposte culinarie sono straordinarie, fra ristoranti stellati ed eccellenze da ogni angolo del mondo. 


Esperienza bonus: shopping

Uno stopover in Qatar, una tappa nel corso di un lungo viaggio, può essere anche occasione di relax, un modo per dedicarsi del tempo rincorrendo il piacere di sperimentare le creazioni di chef noti in tutto il mondo, di trascorrere qualche ora in una SPA, di fare acquisti di lusso.

Fare shopping a Doha può essere un’esperienza entusiasmante: puoi farlo nelle boutique di lusso di aree cittadine e centri commerciali progettati per stupire, come Msheireb Downtown o The Pearl, isola artificiale in cui sono riprodotti i più noti scorci del mondo, come il Mall of Qatar, centro commerciale e di intrattenimento, o il Villaggio Mall, dove le gondole scivolano sui canali e fra i negozi e dove via Domo interpreta il lusso italiano da una prospettiva qatarina.

A griffe e boutique, alterna una visita al suq Waqif, nel pieno centro di Doha. Qui, fra falchi e cammelli, fra datteri e spezie, oro e perle, puoi trovare la sensuosa essenza di questo Paese, acquistando dell'incenso o il profumo derivato dall'oud, il prezioso legno di agar, o creando la tua personalissima, preziosa fragranza.

Suq Waqif Doha

Carpe diem

Migliori offerte del mese

Personalizza il tuo viaggio
Personalizza il tuo viaggio.
Chiedi un preventivo.

Ottieni senza impegno un preventivo personalizzato per la tua vacanza.
Gli esperti di IDEE PER VIAGGIARE sono a tua disposizione per organizzare insieme a te un viaggio unico e indimenticabile.

A closer look

È bello sapere che...

Call center

Assistenza in viaggio

Contatta l'assistenza

+39 06.52098111 sempre attivo (24/7)

+39 06.56559866 sempre attivo (24/7)

helpline@ideeperviaggiare.com

Al fine di garantirti un’accurata assistenza per ogni eventualità, prendi nota di questi contatti nel caso in cui la tua agenzia di viaggi di riferimento risultasse chiusa.
I contatti sono validi anche qualora ti trovassi all’estero e non riuscissi a contattare i nostri assistenti locali ai numeri riportati sui tuoi documenti di viaggio.