viaggi Living Qatar
Qatar: un po' di storia
Qatar: un po' di storia

Living Qatar

Qatar: un po' di storia

Secondo i rilevamenti archeologici, la presenza umana nella penisola del Qatar risalirebbe a 50.000 anni fa: nell'Età della Pietra si svilupparono piccoli insediamenti sulla costa e dei siti per la lavorazione della selce. Sono stati scoperti, tra gli altri, oggetti in ceramica dalla Mesopotamia e dall'Arabia settentrionale (databili intorno al 5.000 a.C.), incisioni rupestri, tumuli e una grande città risalente al 500 a.C. circa presso Lusail, 15 chilometri a nord di Doha. Nel corso della storia, la penisola è stata attraversata da tribù nomadi, con accampamenti stagionali localizzati attorno alle fonti idriche. Le condizioni aride del deserto facevano sì che gli insediamenti più permanenti si concentrassero comunque lungo le coste, dove le attività come la pesca, la raccolta delle perle e il commercio a bordo dei dhow rappresentavano una fonte di sostentamento.

La posizione privilegiata lungo la millenaria via che collegava Oriente e Occidente attraverso il Golfo rese il Qatar un prospero snodo per gli scambi commerciali di una vasta gamma di merci, tra cui prodotti locali come perle, pesce essiccato, tessili e la porpora. Le attività commerciali esposero il Qatar a numerose influenze esterne. In particolare, la penisola fu colpita da dispute territoriali tra le tribù del Golfo. Le costanti lotte di potere e le guerre tennero la regione in uno stato di mutamento continuo. Ad Al Zubarah (nel nord-ovest del Qatar) si insediarono mercanti provenienti dall'Iraq meridionale e diverse tribù qatarine si stabilirono nel Bahrain: all'epoca, migrazioni come queste erano all'ordine del giorno.

La posizione strategica del Qatar ha attirato l'attenzione anche di potenze marinare lontane, compresi i Portoghesi, che vi regnarono dal 1517 al 1538. La crescente presenza dell'impero britannico nel Golfo e il desiderio di assicurare un passaggio sicuro al proprio commercio con l'India condusse al trattato del 1820 tra la Compagnia britannica delle Indie Orientali e gli sceicchi delle aree costiere, compreso il Qatar. L'espansione dell'Impero Ottomano nell'Arabia orientale condusse nel 1872 all'accettazione della sovranità ottomana da parte del Qatar, il quale concluse nel 1916 un trattato con la Gran Bretagna per portare la penisola nel cosiddetto sistema dei "trattati", accanto al Bahrain e ai sette membri costituenti degli Emirati Arabi Uniti. In altre parole, in cambio della protezione militare, il Qatar rinunciò alla propria autonomia negli affari esteri.

Anche se il Qatar soffrì della crisi per il collasso del commercio internazionale di perle negli anni '20 e la depressione globale all'inizio degli anni '30, di lì a poco l'interesse internazionale per il Golfo si sarebbe intensificato con la scoperta del petrolio. Nel 1935 venne accordata una concessione di 75 anni alla Qatar Petroleum Company e nel 1940 a Dukhan, sulla costa occidentale, si scoprì petrolio di alta qualità. La produzione fu tuttavia ritardata dalla Seconda Guerra Mondiale e le esportazioni di petrolio non iniziarono che nel 1949.

Le esportazioni petrolifere segnarono un punto di svolta per il Qatar. Negli anni '50 e '60 vennero sviluppate le prime infrastrutture statali e i primi servizi pubblici. Quando la Gran Bretagna si sottrasse ai propri impegni a est di Suez, nel settembre del 1971 si spianò la strada per l'indipendenza e l'autonomia dello stato del Qatar.
Anche la scoperta di uno dei più grandi giacimenti di gas naturale, nell'area del North Field, ha determinato il rapido sviluppo del Qatar negli anni recenti.

Ora l'emirato si configura come una società moderna e avanzata che riveste un ruolo primario internazionale in aree molto diverse tra loro, dal settore del gas e del petrolio, al business, alla finanza e alla cultura, dall'istruzione e la sanità allo sport e all'aviazione. Sulla base della National Vision 2030, il progetto del Qatar per lo sviluppo futuro, i piani sono ancora più ambiziosi: il Paese sta cercando di costruire sulle fondamenta dei suoi successi e di consolidare il proprio ruolo di leader globale per eccellenza socioeconomica e sostenibilità.

Carpe diem

Migliori offerte del mese

Personalizza il tuo viaggio
Personalizza il tuo viaggio.
Chiedi un preventivo.

Ottieni senza impegno un preventivo personalizzato per la tua vacanza.
Gli esperti di IDEE PER VIAGGIARE sono a tua disposizione per organizzare insieme a te un viaggio unico e indimenticabile.

A closer look

È bello sapere che...

Call center

Assistenza in viaggio

Contatta l'assistenza

+39 06.52098111

Numero unico di assistenza prima della partenza, attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7

Al fine di garantire un'accurata assistenza nell'eventualità di inconvenienti o di impedimenti alla partenza, prendi nota di questo contatto telefonico laddove la tua agenzia di viaggi di riferimento risultasse chiusa.