viaggi Living Nuova Zelanda
Cosa fare in Nuova Zelanda
Cosa fare in Nuova Zelanda

Living Nuova Zelanda

Cosa fare in Nuova Zelanda

Aotearoa, letteralmente “terra della lunga nuvola bianca”, è il nome maori della Nuova Zelanda: le leggende raccontano che siano state le nuvole a guidare i navigatori polinesiani alla conquista di queste isole. Sono le stesse nuvole che si addensano da sempre per effetto dei venti oceanici, ammantando di magia i maestosi panorami neozelandesi. Esplorali con i nostri consigli.

Lungo le coste, nell’estrema punta settentrionale dell’Isola del Nord, non puoi perdere una visita a Cape Brett, con il suo faro, che si protende verso il Pacifico con una scogliera verde di tappeto erboso sferzata dal vento e dalle onde. Mare permettendo, puoi imbarcarti alla volta di Hole in the Rock, un arco naturale che si è formato su una piccola isola rocciosa che emerge da acque blu profondo. Trovi coste selvagge anche sulla costa occidentale della North Island: nel Parco Regionale di Muriwai, ammira le spiagge di sabbia nera e le scogliere scoscese, punteggiate dai gannet, uccelli bianchi e neri che possono raggiungere una apertura alare di due metri. È invece quasi surreale l’atmosfera della costa nel Paparoa National Park: le onde rimbombano nei condotti che si sono scavate lungo la scogliera, per poi esplodere con grandi sbuffi in superficie attraverso i cosiddetti blowhole, oppure si infrangono sulle Pancake Rocks, scogli di rocce sedimentarie che gli agenti atmosferici hanno modellato in una serie di sottili strati sovrapposti. Trovi scenari marini più dolci, di sabbie dorate e rocce di granito lisciate dal tempo, nell’Abel Tasman National Park, tra Golden Bay e Tasman Bay. La sabbia bianchissima delle dune del ricciolo di terra che avvolge le acque della Golden Bay, Farewell Spit, ti fa pensare ad un deserto irreale. Il tuo viaggio in Nuova Zelanda, poi, non può non includere una crociera nel Fiordland National Park: navigare dentro le profonde insenature di Milford Sound o di Doubtful Sound ti consente di ammirare cascate e ripidissime pareti rocciose che si tuffano nel mare di Tasmania, le cime sullo sfondo che si materializzano di fronte ai tuoi occhi. Foche e delfini potrebbero accompagnarti in queste acque, mentre per l’avvistamento delle balene scegli la costa Est e la penisola di Kaikoura: le correnti oceaniche che si rimescolano in quest’area attraggono giganteschi cetacei come il capodoglio.

L’entroterra neozelandese non è meno ricco di fascino: non a caso il regista Peter Jackson ha scelto il proprio paese per mettere in scena la Terra Di Mezzo de il Signore Degli Anelli. Se sei appassionato della saga di Tolkien, in Nuova Zelanda trovi anche Hobbiton, set dei film, dove fra le verdissime colline sono ricostruite le case degli hobbit, la Locanda del Drago Verde, il ponte accanto al mulino. A poca distanza, la natura offre scenari altrettanto fantastici: le Waitomo Caves sono delle grotte illuminate come una volta celeste dalla luminescenza di piccoli insetti, i cosiddetti glowworm. 

La North Island, terra di vulcani, ti sorprende con la valle di Waimangu, che si è creata nel 1886 a seguito dell’imponente eruzione del Tarawera: laghi ribollenti, geyser e sorgenti d’acqua calda sono abbracciati da una natura incontaminata. L’isola del Sud ha un entroterra montuoso tutelato dall’UNESCO per i suoi paesaggi, in cui spicca il Monte Cook, Aoraki in nome maori, con i suoi 3753 metri: visita o sorvola il Parco Nazionale, con i suoi ghiacciai, i suoi laghi di origine glaciale dalle acque turchesi e i suoi fiumi impetuosi, le sue vallate alpine dove la vegetazione sfuma nella roccia e nella neve.

L’acqua, in tutte le sue forme, è la vera protagonista in Nuova Zelanda: passeggia intorno al lago Wanaka, orlato di salici, o sulle sponde del lago di Tekapo, le cui acque cristalline riflettono i monti innevati, e il cui isolamento ti invita a godere di una notte stellata sotto i cieli del Sud, accompagnato da un astronomo. A Pupu Spings, nei pressi della Golden Bay, trovi delle sorgenti sacre per i Maori, che affiorano formando laghetti incredibilmente trasparenti.

Ad impreziosire i panorami neozelandesi c’è sempre una vegetazione lussureggiante. Questa flora, in gran parte endemica, contribuisce al fascino degli intensi panorami di monti e vallate, coste e colline. Nel corso del tuo viaggio osserva le numerosissime specie di felci, immergiti nelle foreste pluviali e nelle foreste di albero della gomma, godi dell’ombra dei grandi ombrelli dei pohutukawa, detti alberi di Natale, che nel periodo invernale colorano coste e scogliere con le infiorescenze rosso vivo.

La cultura è un'altra sfaccettatura del fascino di questo Paese: visita le vivaci metropoli come Auckland e la splendida Wellington, ma anche i siti storici come la Waitangi Treaty House, la magnifica casa cerimoniale Maori dove, il 6 Febbraio 1840, venne firmato il trattato tra la Corona Britannica e diversi capi di queste popolazioni. Una esperienza che ti consente di immergerti nella cultura maori è soggiornare in un marae, un centro comunitario nella cultura maori, spesso colorato di bianco e rosso e sorvegliato da dipinti e statue degli antenati, oppure visitare il Tamaki Maori Village, dove le guide maori ti presentano usi, costumi e leggende, ti offrono un assaggio della cucina tradizionale, preparata con il metodo hangi su pietre arroventate, e ti mostrano la danza haka, ormai simbolo della celebre nazionale di rugby neozelandese, gli All Blacks.

Carpe diem

Migliori offerte del mese

Personalizza il tuo viaggio
Personalizza il tuo viaggio.
Chiedi un preventivo.

Ottieni senza impegno un preventivo personalizzato per la tua vacanza.
Gli esperti di IDEE PER VIAGGIARE sono a tua disposizione per organizzare insieme a te un viaggio unico e indimenticabile.

A closer look

È bello sapere che...

Call center

Assistenza in viaggio

Contatta l'assistenza

+39 06.52098111

Numero unico di assistenza prima della partenza, attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7

Al fine di garantire un'accurata assistenza nell'eventualità di inconvenienti o di impedimenti alla partenza, prendi nota di questo contatto telefonico laddove la tua agenzia di viaggi di riferimento risultasse chiusa.