viaggi Living Oman
Oman: un po'di storia
Oman: un po'di storia

Living Oman

Oman: un po'di storia

Come per molte altre zone dell'Arabia, i primi insediamenti conosciuti dell'Oman risalgono al III millennio a.C.. In quell'epoca un impero noto come Magan si sviluppò lungo il Batinah, la costa settentrionale del Paese, grazie ai ricchi giacimenti di rame scoperti nelle colline intorno a Sohar. Verso la metà dell'VIII secolo d.C. le tribù dell'Oman settentrionale invasero il resto dell'Arabia conquistando in breve tempo Medina, in seguito espugnata dalla dinastia musulmana degli Abbasidi.

Dal 1506, e per oltre un secolo, i Portoghesi occuparono l'Oman per sfruttarne la posizione strategica per il commercio, fino a quando furono espulsi dall'imam, il sultano Ibn Sayf, nel 1650.

Nel suo periodo di massimo splendore, raggiunto nell'Ottocento con il sultano Sa'id II Ibn Sultan, il Paese estendeva la sua influenza anche su Mombasa e Zanzibar e gestiva delle stazioni commerciali persino lungo la costa africana, oltre a controllare alcune parti del subcontinente indiano.

Alla morte del sultano Faysal ibn Turki, avvenuta nel 1913, le tribù dell'interno rifiutarono di riconoscere al figlio il titolo di imam, causando la scissione del Paese tra la fascia costiera, governata dal sultano, e l'entroterra, in mano a una diversa dinastia di imam. Nel 1938 salì al trono il nuovo sultano, Sa'id III ibn Taimur, che riuscì a ottenere il pieno controllo dell'entroterra soltanto nel 1959 e riportò il Paese in una situazione anacronistica e medievale, scatenando la ribellione dei nazionalisti.

Nel 1970, con un colpo di Stato, salì al trono Qabus ibn Sa'id Al'bu Sa'idi, che si impegnò subito nella modernizzazione dell'economia semi-feudale del Paese. Relativamente alla politica estera, Qabus ha continuato ad appoggiare il processo di pace tra Israeliani e Palestinesi durante gli ultimi anni Novanta. Negli ultimi anni, il sultanato ha continuato a seguire la via delle riforme, all'insegna della democratizzazione in campo politico e delle riforme strutturali in quello economico. Le linee guida sono l'apertura all'esterno e gli investimenti alternativi all'industria del petrolio.

Alla morte di Qabus ibn Sa'id Al'bu Sa'idi, avvenuta il 10 gennaio 2020, il potere è passato in mano a suo cugino Haitham bin Tariq Al Said, ministro del patrimonio e della cultura.

Carpe diem

Migliori offerte del mese

Personalizza il tuo viaggio
Personalizza il tuo viaggio.
Chiedi un preventivo.

Ottieni senza impegno un preventivo personalizzato per la tua vacanza.
Gli esperti di IDEE PER VIAGGIARE sono a tua disposizione per organizzare insieme a te un viaggio unico e indimenticabile.

A closer look

È bello sapere che...

Call center

Assistenza in viaggio

Contatta l'assistenza

+39 06.52098111

Numero unico di assistenza prima della partenza, attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7

Al fine di garantirti un’accurata assistenza in caso di inconvenienti alla partenza, prendi nota di questo contatto telefonico nel caso in cui la tua agenzia di viaggi di riferimento risultasse chiusa.
Utilizza questo numero anche qualora ti trovassi all’estero e non riuscissi a contattare i nostri assistenti locali ai numeri riportati sui tuoi documenti di viaggio.