Living SRI LANKA COLORI BRILLANTI, ISOLA SPLENDENTE.


Conoscere il territorio

Parte Sud della Penisola Indiana, raggiungibile in circa 10 ore di volo dall'Italia con volo diretto.

Paese dal clima tipicamente tropicale caratterizzato da una stagione secca ed una piovosa; quella monsonica delle piogge va da maggio a settembre nelle regioni sud-occidentali e da novembre ad aprile in quelle nordorientali.

Le temperature medie vanno dai 28 ai 35 gradi centigradi. A causa del particolare sistema monsonico, l'isola è generalmente in grado di offrire ai clienti la stagione "giusta" in uno dei versanti del suo territorio.

Documenti necessari

Parte Sud della Penisola Indiana, raggiungibile in circa 10 ore di volo dall'Italia con volo diretto.

DOCUMENTI PER VIAGGI ALL'ESTERO DI MINORI

A partire dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano devono essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data, i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, devono essere in possesso di passaporto individuale oppure, qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, o di carta d’identità valida per l’espatrio.

Al fine di agevolare l’espatrio dei cittadini in questione, oltre che di sventare il pericolo di espatri illegali degli stessi per conto di terzi, dal 2010 è prevista la possibilità di chiedere, presso gli Uffici competenti, il rilascio di una versione del passaporto sulla quale sono impressi i nomi di entrambi i genitori. Qualora tale indicazione non dovesse essere presente, prima di intraprendere il viaggio si consiglia di munirsi di un certificato di stato di famiglia o di estratto di nascita del minore da esibire in frontiera qualora le autorità lo richiedano. Si ricorda che ai sensi della Circolare 1 del 27 gennaio 2012 del Ministero degli Interni: “la carta d'identità valida per l'espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni quattordici può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci” (cit.).

Fino al compimento dei 14 anni i minori italiani possono espatriare a condizione che viaggino accompagnati da almeno un genitore o da chi ne fa le veci oppure che venga menzionato sul passaporto, o su una dichiarazione di accompagnamento rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione ai sensi dell’articolo 3, lettera a) della legge 21 novembre 1967, n. 1185, e vistata da un'autorità competente al rilascio (Questura in Italia, ufficio consolare all’estero), il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati.

Dal 4 giugno 2014 è entrata in vigore la nuova disciplina riguardante la dichiarazione di accompagnamento, finalizzata a garantire una maggiore tutela del minore, a rendere più agevoli i controlli alle frontiere e, infine, a facilitare la presentazione della dichiarazione mediante l’utilizzo anche di modalità telematiche (mail, PEC, fax).

Si evidenziano di seguito le innovazioni principali:

  • La dichiarazione di accompagnamento può riguardareun solo viaggio (da intendersi come andata e/o ritorno) dal Paese di residenza del minore con destinazione determinata e non può eccedere, di norma, il termine massimo di sei mesi;
  • Gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono indicare fino ad un massimo di due accompagnatori, che saranno tuttavia alternativi fra di loro;
  • Nel rendere la dichiarazione di accompagnamento, gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono chiedere che i nominativi degli accompagnatori, la durata del viaggio e la destinazione siano stampati sul passaporto del minore o in alternativa che tali dati siano riportati in una separata attestazione, che verrà stampata dall’Ufficio competente;
  • Nel caso in cui il minore sia affidato ad un ente o ad una compagnia di trasporto, al fine di garantire la completezza e la leggibilità dei dati relativi al viaggio, è rilasciata unicamente l’attestazione. Si suggerisce, prima di acquistare il biglietto della compagnia di trasporto, di verificare che la stessa accetti che il minore sia ad essa affidato.

Per conoscere la documentazione completa può essere utile consultare il sito della Polizia di Stato http://www.poliziadistato.it/articolo/191

VISTI DI INGRESSO

IMPORTANTE: 

Il visto d'ingresso è soggetto all'approvazione dell'Immigration Office. Nel caso lo stesso non venisse approvato, i clienti saranno comunque tenuti al pagamento della penale prevista da contratto di viaggio (100% di penale). Il costo del visto non è rimborsabile. L'emissione del visto è da considerarsi quindi come un servizio disgiunto dal pacchetto turistico pertanto Idee per Viaggiare non potrà ritenersi in alcun modo responsabile della mancata approvazione ed emissione del visto stesso.

Attendiamo quindi tutta la documentazione necessaria per la richiesta del visto. Un eventuale ulteriore ritardo nell'invio della stessa rischia di comportare il definitivo mancato rilascio del visto.

I Signori partecipanti ad un viaggio da noi organizzato sono tenuti ad informarsi, in base alla propria nazionalità sull'eventuale necessità di richiedere un visto turistico d'entrata per il Paese visitato. Il Tour Operator non è responsabile per mancati imbarchi per documenti di espatrio non in regola.

ATTENZIONE AL PASSAPORTO

Alcune destinazioni della nostra programmazione richiedono più di una pagina libera sul passaporto per l'accesso al paese. È quindi buona norma controllare, prima della partenza, di avere un numero sufficiente di pagine libere per i timbri doganali.

La normativa varia da paese a paese, alcuni ne richiedono una soltanto, altri addirittura 3. L'esperienza consiglia, per sicurezza, di avere almeno due pagine libere in più del numero delle destinazioni visitate. Se ad esempio si visitano 2 destinazioni, è consigliato avere 4 pagine libere sul passaporto.

Abbigliamento consigliato

Abiti leggeri in cotone. Utili un golf e scarpe molto comode per le escursioni nelle regioni montuose, creme solari, occhiali da sole, repellenti contro gli insetti.

E' consigliabile portare un paio di calzini da indossare durante le visite ai templi nei quali è obbligatorio entrare a piedi nudi.

Un po' di storia

I primi abitanti di Ceylon furono i Vedda. I cingalesi giunsero nello Sri Lanka nel tardo VI secolo a.C.

Il Buddhismo fu introdotto inizialmente durante la metà del III secolo a.C., in contemporanea con uno sviluppo della civiltà con la creazione di città come Anuradhapura e Polonnaruwa. Anche i Tamil dall'India meridionale si stabilirono nell'isola e regnarono per numerose decine di anni.

I Tamil in Sri Lanka svilupparono una cultura distinta da quelli che si trovavano in India. I rapporti tra Tamil (dell'India e dello Sri Lanka) ed i cingalesi furono complessi, talvolta pacifici, talvolta bellicosi, con invasioni in entrambe le direzioni e fusioni tra i due popoli. L'isola fu occupata dai portoghesi (XVI sec.) dagli olandesi (XVII sec.), dagli inglesi (divenne colonia della corona nel 1802) fino ad ottenere l'indipendenza nel 1948. Le tensioni tra la maggioranza cingalese e la minoranza dei tamil sfociarono in violenze a metà anni ottanta, in seguito ad un attacco ai soldati cingalesi da parte delle Tigri per la Liberazione del Tamil Eelam.

A Colombo ciò condusse a disordini vari, con conseguente morte, in soli tre giorni, di un migliaio di tamil; molti altri diventarono rifugiati. Decine di migliaia di persone morirono in questo conflitto etnico. Solo a fine 2001 le Tigri Tamil ed il governo hanno firmato insieme una tregua.

Il 26 dicembre 2004 le coste meridionali ed orientali dello Sri Lanka sono state devastate da un violento maremoto. Il bilancio ufficiale è di circa 40.000 morti, anche se risulta difficile stabilire il numero esatto delle vittime. In seguito alla situazione di difficoltà creata dallo tsunami, gli scontri tra le Tigri Tamil ed i militari si sono affievoliti enormemente.

Solo i Tamil Eelam nelle zone nord dell'isola hanno costituito uno stato de facto con propri organi di polizia, giustizia e fisco.

Cultura

Fa sicuramente parte della cultura cingalese la medicina ayurvedica ovvero la "Scienza della vita". L'Ayurveda è un sistema di vita tradizionale, le cui origini sono saldamente radicate nella cultura del subcontinente indiano. Secondo l'Ayurveda, ogni fisico ha origine dalla mente e lo scopo dei trattamenti ayurvedici è quello di riportare in equilibrio i tre Doshas.

Le terapie applicate nell'Ayurveda rivolgono la loro attività più all'aspetto preventivo che a quello curativo, portando ogni individuo a raggiungere il benessere della mente e del corpo.

Vaccinazioni

Non è richiesta alcuna vaccinazione ma è consigliabile la profilassi anti-malarica in caso di lunghe permanenze, previo parere medico, le vaccinazioni anti epatite "B", anti-colerica ed antitetanica.

Le autorità locali richiedono la vaccinazione obbligatoria contro la febbre gialla solo ai viaggiatori provenienti da alcuni Paesi, non ai viaggiatori italiani che provengono direttamente dall'Italia. I passeggeri che si sono recati nei 6 giorni precedenti o in transito in paesi a rischio di febbre gialla e non sono in possesso di relativo certificato di vaccinazione, verranno sottoposti a vaccino e tenuti in quarantena per 10 giorni. Si consiglia pertanto, di informarsi presso l’Ambasciata dello Sri Lanka a Roma sui Paesi inclusi in detta lista (soggetta a variazioni). 

Nelle zone frequentate dai turisti non vi sono malattie endemiche ed in linea di massima vengono adottate nelle grandi strutture alberghiere le normali misure igieniche.

Le strutture sanitarie nel Paese non rispecchiano i livelli europei. In caso di emergenze sanitarie è opportuno il trasferimento del malato in patria o nel paese più vicino adeguato al tipo di intervento. Si è a volte riscontrato che il malato, malgrado fosse dotato di una copertura assicurativa sanitaria con compagnie ritenute affidabili, non sia stato trasferito con la dovuta celerità. Si suggerisce, pertanto, a coloro che si recano nel Paese di avere un'assicurazione che preveda esplicitamente il tempestivo trasferimento del malato in strutture ospedaliere adeguate, utilizzando con immediatezza il primo velivolo (privati o compagnie di linea) disponibile. Si suggerisce comunque di evitare viaggi nel Paese a coloro che, affetti da gravi patologie, necessitino di eventuali ospedalizzazioni.

E' opportuno, inoltre, che i visitatori si dotino di una scorta di medicinali contro le malattie ricorrenti (stati febbrili, mal di testa, problemi intestinali, ecc...).

 

Moneta

Moneta ufficiale:  (1€ = 180,83 LKR - Ottobre 2017).

L'Euro è ben accettato.

Lingua

La lingua ufficiale è il cingalese. Nel nord-est dell'isola è utilizzato il Tamil.

L'inglese è parlato correntemente dall'intera popolazione.

Fuso orario

4.30 ore in avanti rispetto all'Italia che diventano 3.30 quando da noi vige l'ora legale.

Elettricità

230/240V e spina a 2 o 3 lamelle piatte.

Prima di partire

ATTENZIONE
A partire dal 01/01/2012 chiunque desideri visitare lo Sri Lanka, anche per brevi periodi, necessita del visto. Vi preghiamo di verificare con il ns booking che il suddetto preventivo/conferma contenga già il visto nei servizi quotati/confermati. Il costo è pari a 55 euro commissionabili e non rimborsabile. In alternativa, qualora lo desiderasse, il passeggero può richiederlo al suo arrivo in aeroporto oppure potrà richiederne preventivamente l'emissione collegandosi al sito www.eta.gov.lk/, seguendo tutti gli step indicati. In questo ultimo caso, verranno richiesti i dati personali ed i dettagli del soggiorno nel Paese, mentre non sarà necessaria la copia del passaporto. La richiesta di Visto costa $ 25,00 circa (non rimborsabili, costo soggetto a variazione senza preavviso), che dovranno necessariamente essere pagate dal passeggero tramite CC. La procedura di accettazione tramite sito "dovrebbe" durare tra le 24 e le 48 ore. In fase di conferma, Vi preghiamo pertanto di far presente ai ns operatori in che modalità procederete alla richiesta del visto. Il Visto ha validità di 3 mesi dalla data di emissione e 30 giorni dalla data di ingresso nel Paese. Tutti i passeggeri in arrivo a Colombo dovranno portare con se i seguenti documenti: - Passaporto con validità di 6 mesi dalla data di arrivo - Fotocopia della pagina contenente i dati anagrafici del Passaporto - Biglietto aereo di andata e ritorno - Denaro sufficiente per il soggiorno in Sri Lanka (non abbiamo indicazioni su un importo preciso) Idee per viaggiare non è responsabile per mancate partenze dovute a non valida documentazione personale. Ambasciata d'Italia: 55, Jawatta Road, Colombo 5 - 00500 Sri Lanka Tel.: +94 11 2588388.

FESTIVITA' NAZIONALI
I Full Moon Days (o Poya Days) sono delle vere e proprie feste nazionali che ricadono nel giorno della luna piena. Durante questi giorni è vietata la vendita di carne ed alcolici che non saranno serviti nelle aree comuni degli alberghi, nei ristoranti o nei pub: Inoltre uffici, monumenti, siti turistici ed negozi potrebbero essere chiusi Ti ricordiamo, qualora non lo avessi ancora fatto, di provvedere ad effettuare la richiesta di visto di ingresso per lo Sri Lanka per i tuoi clienti http://www.ideeperviaggiare.it/destinazioni.html?idDestinazione=80&ver=1500632272919 Sez. Prima di partire *ATTENZIONE* Vi informiamo che dal 1 Settembre al 15 Ottobre 2017 gli ingressi principali dello Yala National Park sono temporaneamente chiusi su richiesta del Department of Wildlife Conservation. Resta aperto e accessibile ai visitatori esclusivamente l'ingresso relativo al block 5.

PARCO YALA

L'ingresso al Parco Yala non è acquistabile in via preventiva ed il numero di auto e visitatori disposto dalle Autorità Cingalesi è contingentato. Qualora il vostro tour comprendesse un Safari in questo parco, vi ricordiamo che, nel caso in cui non potesse essere eseguito, vi verrà rimborsato solo il prezzo dello stesso tour.

Idee per Viaggiare non si assume alcuna responsabilità per l’eventuale mancata esecuzione, non dipendendo la stessa dalla propria responsabilità, né dalla diligenza professionale, stante la vigenza delle disposizioni rese dalla Autorità Governative del Paese.

Resta intesto che il ns. Tour Operator farà tutto il possibile affinché il tour si svolga regolarmente, anche avvalendoci dell’ausilio dei ns. corrispondenti locali.

CARTA DI CREDITO A GARANZIA

Al momento del Check-in in un hotel potrebbe capitare, di vedersi richiedere la Carta di Credito a garanzia. Ciò è totalmente slegato dal pagamento dei servizi effettuato dal Tour Operator ed è una prassi molto comune a livello internazionale. La carta di credito del cliente, viene richiesta, laddove l'hotel disponga di servizi opzionali a pagamento, quali il Minibar, la TV via Cavo, Boutique o Ristoranti, dove è possibile acquistare e di conseguenza far addebitare gli importi da saldare al momento del Check-out. Di conseguenza non meravigliatevi se al momento dell'accettazione, vi viene addebitato un importo. Lo stesso non è definitivo ma trattasi di deposito cauzionale in valuta che verrà "conguagliato" con l'importo definitivo delle eventuali spese sostenute. Soltanto in quel momento, la struttura alberghiera tratterà il definitivo importo.

ESCURSIONI

Il Tour Operator consiglia di controllare eventuali escursioni acquistate in loco da organizzazioni non ufficiali e da privati e, in ogni caso, resta inteso che il nostro corrispondente locale non è responsabile per i disservizi causati dall’acquisto delle stesse. Vi invitiamo pertanto ad effettuare le opportune verifiche insieme al nostro assistente locale ed, eventualmente, a pianificare le escursioni così come l'eventuale noleggio di un'autovettura. Il Tour Operator comunica inoltre che non ha alc.un interesse diretto sulle vendite delle stesse.

ANIMALI NON COMUNI NELLA NOSTRA QUOTIDIANITA'

Ogni luogo ha la sua natura... e mentre Voi osservate la natura, la natura sta osservando Voi!

La vegetazione rigogliosa del paese è l’habitat naturale di molte specie animali, non pericolose per l’uomo. L’esistenza di un ecosistema tropicale non esclude la diffusione di piccoli ratti che ogni tanto fanno capolino nelle vicinanze dei resort o degli alberghi, attratti dal calore e dalla possibilità di trovare del cibo.

Il geco, che fa la sua comparsa dopo il tramonto, è molto comune in tutte le zone a clima temperato e svolge una funzione importante perché si ciba di insetti parassiti e spesso diventa parte delle mura domestiche.

Tra le specie comuni può essere inoltre annoverata anche la volpe volante, un pipistrello notturno del tutto innocuo che si ciba principalmente della frutta che si trova sulle cime degli alberi e delle palme (soprattutto alle Maldive, alle Seychelles ed in alcune isole caraibiche).

È possibile incontrare anche insetti di piccole dimensioni assolutamente non velenosi. Non può essere perciò completamente esclusa la possibilità che nella propria camera possano introdursi, magari dopo aver lasciato aperta la finestra, piccolissimi insetti. Ciò non denota una carenza di pulizia da parte della struttura ma è semplicemente frutto della natura che circonda la maggioranza dei resort che periodicamente utilizzano prodotti per tenerli lontani.

Si consiglia in ogni caso di munirsi di repellenti e di adottare le normali precauzioni.

 
 
 

Segui i consigli utili di luisa