Living ARUBA


Documenti necessari

Documenti necessari: Passaporto con validità residua di 6 mesi

Visto d’ingresso: per i cittadini italiani non è richiesto il visto d’ingresso. È necessario essere in possesso del biglietto di andata e ritorno. La durata del soggiorno prevede 90 giorni, trascorsi i quali occorre recarsi all’Immigration Office del Paese affinché venga apposto un timbro di proroga per il soggiorno.

Formalità valutarie: nessuna. Al momento dell’ingresso nel Paese, le Autorità spesso verificano se il turista effettivamente dispone di mezzi economici adeguati per permanere sul territorio, chiedendo l’esibizione della prenotazione alberghiera, del voucher di viaggio, ed eventualmente anche di una carta di credito. Per il soggiorno sono in linea di massima necessari almeno 200 dollari al giorno.

Divieto di importazione: è vietato introdurre nel Paese carne, frutta e verdura senza un regolare permesso.

ATTENZIONE AL PASSAPORTO

Alcune destinazioni della nostra programmazione richiedono più di una pagina libera sul passaporto per l'accesso al paese. È quindi buona norma controllare, prima della partenza, di avere un numero sufficiente di pagine libere per i timbri doganali.

La normativa varia da paese a paese, alcuni ne richiedono una soltanto, altri addirittura 3. L'esperienza consiglia, per sicurezza, di avere almeno due pagine libere in più del numero delle destinazioni visitate. Se ad esempio si visitano 2 destinazioni, è consigliato avere 4 pagine libere sul passaporto.

DOCUMENTI PER VIAGGI ALL'ESTERO DI MINORI

Per informazioni sui documenti necessari per viaggi all'estero con minori si prega di consultare il sito http://www.viaggiaresicuri.it/approfondimenti/prima-di-partire/documenti-per-viaggi-allestero-di-minori.html 

Per conoscere la documentazione completa può essere utile anche consultare il sito della Polizia di Stato http://www.poliziadistato.it/articolo/191

Vaccinazioni

Nessun vaccino obbligatorio.

L'obbligo della vaccinazione esiste solo contro la febbre gialla per i visitatori che provengono da 43 Paesi considerati a rischio elevato o endemico.

Tutti i passeggeri, anche di Paesi terzi (italiani), che giungono ad Aruba direttamente con voli e navi in arrivo da Paesi considerati ad elevato rischio (i Paesi dell’America Latina con eccezione di Uruguay e Cile, metà circa dei Paesi dell’Africa Subsahariana) dovranno portare con sè in viaggio e mostrare all’arrivo, se richiesti, il proprio libretto giallo, prova dell’avvenuta vaccinazione. In caso contrario potranno vedersi rifiutato l’ingresso sull’isola.

Moneta

Fiorino Arubano e Dollaro Statunitense

Lingua

Papiamento, Olandese, Inglese, Spagnolo

Fuso orario

5 ore rispetto all'Italia; - 6 ore quando è in vigore in Italia l'ora legale.

Elettricità

115 volts 

Prima di partire

ESCURSIONI

Il Tour Operator consiglia di controllare eventuali escursioni acquistate in loco da organizzazioni non ufficiali e da privati e, in ogni caso, resta inteso che il nostro corrispondente locale non è responsabile per i disservizi causati dall’acquisto delle stesse. Vi invitiamo pertanto ad effettuare le opportune verifiche insieme al nostro assistente locale ed, eventualmente, a pianificare le escursioni così come l'eventuale noleggio di un'autovettura. Il Tour Operator comunica inoltre che non ha alc.un interesse diretto sulle vendite delle stesse.

CARTA DI CREDITO A GARANZIA

Al momento del Check-in in un hotel potrebbe capitare, di vedersi richiedere la Carta di Credito a garanzia. Ciò è totalmente slegato dal pagamento dei servizi effettuato dal Tour Operator ed è una prassi molto comune a livello internazionale. La carta di credito del cliente, viene richiesta, laddove l'hotel disponga di servizi opzionali a pagamento, quali il Minibar, la TV via Cavo, Boutique o Ristoranti, dove è possibile acquistare e di conseguenza far addebitare gli importi da saldare al momento del Check-out. Di conseguenza non meravigliatevi se al momento dell'accettazione, vi viene addebitato un importo. Lo stesso non è definitivo ma trattasi di deposito cauzionale in valuta che verrà "conguagliato" con l'importo definitivo delle eventuali spese sostenute. Soltanto in quel momento, la struttura alberghiera tratterà il definitivo importo.