Living SEYCHELLES LE ISOLE INCANTATE...

 

LIVING SEYCHELLES

Ricorda, ogni promozione comprende Volo, Hotel e tanto altro ancora...
 
 

 

BEST DEAL

Le migliori offerte per le Seychelles

 

Richiedi Preventivo

Personalizza l’offerta e invia una richiesta di contatto, non aspettare ancora e.. prepara le valigie!
 
 

Scopri le Seychelles

Tanti motivi per vivere le Seychelles, preparatevi a stupirvi!

Cosa da fare alle Seychelles

 
 

Alla scoperta delle Seychelles

Oasi di pace, prorompente bellezza!

Se siete alla ricerca di un luogo appartato, di un rifugio di prorompente bellezza naturale, di un’oasi di pace con spiagge da sogno di finissima sabbia bianca e di spettacolari massi di granito. le Seychelles fanno al caso vostro! Incastonate nell’Oceano Indiano come preziosi smeraldi, le 115 isole che compongono l’arcipelago seychellese, sono dimora di una natura rigogliosa, selvaggia e incontaminata dove il tempo pare essersi fermato, immersi in una dimensione parallela di quiete e armonia con la natura circostante. Colori, suoni e profumi intensi esaltano questo paradiso nell’Oceano Indiano, che fiero mostra le proprie radici creole e dove è ancora possibile godere di piaceri semplici e autentici!
 
 

Isola di Mahè

Deliziosa e colorata, semplicemente spettacolare!

Con un’area di 152 Kq (lunghezza 28 km e larghezza 8km), Mahè è l’isola principale e più grande dell’arcipelago delle Seychelles e con Le Morne Seychellois, un picco di 903 metri, raggiunge anche la maggiore altitudine. Qui si trova l›aeroporto e la caratteristica capitale Victoria (dove risiede il 90% della popolazione sechellese) con il suo famoso e colorato mercato, il delizioso porto e la torre dell’orologio (Lorloz) copia esatta del Big Ben di Londra. Mahè, è il centro culturale, economico e commerciale delle isole vicine, con le sue 65 spiagge, ognuna con caratteristiche differenti l’una dall’altra meravigliosamente preservate, i suoi numerosi punti di interesse storico e la sua foresta pluviale è senza dubbio l’isola più spettacolare con panorami stupefacenti sulle isole circostanti e per le e diverse escursioni emozionanti che si possono organizzare...
 
 

Isola di Praslin

Spiagge bianche e paradisiache, Praslin!

Situata a circa 40km da Mahè, Praslin è la seconda per importanza tra le isole dell’arcipelago delle Seychelles, è famosa per le sue spiagge bianche e paradisiache (Anse Lazio e Ase Georgette sono regolarmente negli ultimi anni nella lista delle 10 spiagge più belle al mondo) per le palme del Coco de Mer, alte 40 metri e risalenti almeno a 200 anni fa e oltre, e per l’atmosfera tranquilla e rilassante. L’isola, lunga circa 11 km e larga 4, è circondata da una barriera corallina e da fondali limpidi e colorati, vero incanto e posto perfetto per chi ama il mare ma anche per gli amanti della natura che apprezzeranno l’esplorazione dei sentieri ammirando specie endemiche di uccelli e piante rare considerate patrimonio mondiale dell’Unesco. Praslin, inoltre, ospita l’unico campo da golf a 18 buche delle Seychelles.
 
 

Isola di La Digue

Vivace ed avvolgente, fuori dal tempo!

A 40 km da Mahe e 7 km da Praslin, La Digue è famosa per i magnifici massi granitici, per le splendide spiagge e l’entroterra ancora selvaggio. L’isola rappresenta la destinazione ideale per chi desidera fuggire dallo stress cittadino, immergersi in una realtà fuori dal tempo e in contatto diretto con la natura. Padroni di casa, qui sono solo i colori vivaci della vegetazione, la brezza del vento e il profumo del mare, non resta quindi che lasciarsi avvolgere da tutta questa bellezza, dalla pace e tranquillità assoluta che si respira in questa isola. La Digue è raggiungibile solo con un trasferimento via mare da Praslin e il modo migliore per visitarla è in bicicletta (tutti i resort e anche molte piccole guest-house ne dispongono), l’unico modo per raggiungere sentieri fuori dai circuiti classici in strade sterrate!
 
 

Isola di Denis

Immersioni e snorkeling, divertimento assicurato!

A circa 30 minuti di volo da Mahè, Denis è il luogo ideale per le spedizioni di pesca d’altura, qui sono stati registrati diversi primati. L’isola offre eccellenti siti per immersioni e per lo snorkeling, nonchè ottime occasioni per passeggiate nella foresta con la possibilità di avere a disposizione una guida naturalistica.
 
 

Isola di Fregate

Romantica e rilassante, fascino irresistibile.

Luogo romantico e un tempo dimora di pirati, dell’isola di Fregate si trovano ancora tracce risalenti al XVII e al XVIII sec., offre il fascino di rare specie di flora e fauna, spiagge magnifiche senza dubbio tre le più belle al mondo ed ideali per nuotare, ammirare fondali marini, navigare o più semplicemente dedicarsi all’abbronzatura in tutta calma e pace lontani dai rumori e dalla furia del mondo. A sera, non manca la possibilità gustare un’indimenticabile pic-nic con lo champagne.
 
 

Isola di North Island

Semplice, naturale, incontaminata!

Raggiungibile in elicottero con soli 15 minuti di trasferimento da Mahè, da cui dista 35 km, North Island è considerata da sempre come una delle isole più fertili, fino a poco tempo fa abitata da piccoli proprietari terrieri che pescavano, producevano verdura e si prendevano cura delle piantagioni di cocco. Nel 2003, nell’isola ha approdato "l’eco turismo di lusso" con l’apertura di un Resort a 5 stelle perfettamente integrato nella natura. L’isola è oggi un santuario per piante ed animali selvatici, con il progetto soprannominato "L’Arca di Noe" che punta alla riabilitazione e conservazione degli habitat più significati grazie all’introduzione di rare specie di flora e fauna endemiche.
 
 

Isola di Bird Island

Ricca di vita, il paradiso degli ornitologi!

Rifugio per uccelli e tartarughe, a 30 minuti di volo da Mahè, Bird Island è un vero paradiso per gli ornitologi. L’isola è privata e durante il periodo degli alisei, fra maggio e settembre, viene colonizzata da più di un milione di sterne fuligginose che qui depongono le uova su un fazzoletto di territorio. Situata più a nord dell’arcipelago, dove il fondo oceanico raggiunge i 2000 metri, Bird Island presenta una ricca e vivace vita marina: tartarughe, delfini e... perfino le balene.
 
 

Lusso alle Seychelles

Confort, raffinatezza, lusso, in una parola Seychelles!

Mix perfetto tra natura e benessere, l’arcipelago delle Seychelles è in grado di regalare ai propri ospiti momenti straordinari e di grande fascino. Vi è solo l’imbarazzo della scelta, tra i Resort che offrono servizi di elevata qualità in ville e suite lussuose con piscine private, terrazze e ampi spazi sempre all’insegna della privacy e della più totale riservatezza. Lasciatevi stupire dalla raffinatezza, dalla classe e dai mille confort di straordinaria qualità che solo hotel (ma è quasi riduttivo chiamarli così) di alto livello possono offrirvi o addirittura permettervi il sogno di essere "proprietari", anche solo per pochi giorni, di un’isola incantata e tutta per voi, come Denis Island, sperimentate l’incanto delle Seychelles!
 
 

Luna di miele da sogno

Paesaggi da sogno, autentici giardini dell’Eden!

L’atmosfera pacata e tranquilla dell’arcipelago delle Seychelles rappresenta il contorno ideale per una luna di miele o un matrimonio, fra isole dalla vivace alternanza di rilievi montuosi e spiagge paradisiache. Paesaggi da sogno e una natura selvaggia che ammalia, con le endemiche palme del "Coco de Mer" rapiscono la fantasia e garantiscono un soggiorno di assoluta riservatezza. Il coinvolgimento dettato da un simile paradiso in terra, offre le condizioni ideali per trascorrere in intimità il tempo con il proprio partner. Isole come Praslin e La Digue, sono degli autentici giardini dell’Eden, oasi di serenità da vivere appieno. I resort sono a diretto contatto con la natura, trovandosi in luoghi dove l’esclusività deriva dall’ubicazione delle strutture alberghiere in posizioni predominanti, incastonate in angoli nascosti ed appartati. Sicuramente da tenere in giusta considerazione l’ipotesi di sposarsi alle Seychelles, grazie a soluzioni mirate e personalizzabili a proprio piacimento. Perchè non lasciarsi sedurre dall’idea di celebrare le nozze tra una florida vegetazione?
 
 

Island Hopping

Tanti motivi per scoprire le Seychelles!

Island Hopping, ovvero "andare di isola in isola" per scoprire le meraviglie e le diversità che ognuna nasconde dentro di sè! Allora perchè limitarsi a visitarne solo una? Mahè, Praslin e La Digue... una settimana, qualche giorno o tutto il tempo che si desidera per vivere a pieno le Seychelles. Un’identità unica e un carattere speciale, questo è ciò che offre ogni isola e nessuna visita alle Seychelles può dirsi completa senza viverne almeno più di una.
 
 

Autentiche Guest House

Accoglienti e deliziose, autentiche Guest House!

Non solo lusso, o splendidi e affascinanti resort per scoprire la vera anima creola delle Seychelles, nulla di meglio che soggiornare in una delle tante e accoglienti Guest-House. Piccole e deliziose strutture con poche camere o appartamenti, confortevoli e ben accessoriati, immersi in verdeggianti giardini, a due passi dal mare e spesso a conduzione famigliare, sapranno accogliere con un servizio attento e gentile trasmettendo tutta la passione e l’amore per questi meravigliosi luoghi. Un soggiorno in una Guesthouse è la soluzione ideale per vivere un’esperienza a diretto contatto con la natura, con la cultura e con le tradizioni locali, per vivere momenti di puro relax!
 
 

Crociere in Catamarano

Tanti posti da visitare e scoprire, goditi una crociera in catamarano!

Una "crociera" a bordo di un catamarano è sicuramente un modo diverso per scoprire le bellezze dell’arcipelago delle Seychelles. Veleggiare tra le isole su queste confortevoli imbarcazioni, offre l’opportunità unica di raggiungere baie selvagge ed accessibili unicamente via mare o tramite piccoli porti pittoreschi che vivono al ritmo creolo, tuffarsi in angoli di mare e nuotare tra spettacolari barriere coralline, pesci colorati e, per i più fortunati, a fianco delle tartarughe giganti. L’equipaggio poi è pronto per coccolare gli ospiti preparando ottimi piatti a base di freschi prodotti locali e frutta tropicale da gustare tranquillamente a bordo del vostro catamarano!

Richiedi Preventivo

Personalizza l’offerta e invia una richiesta di contatto, non aspettare ancora e.. prepara le valigie!
 
 

Conoscere il territorio

Oceano Indiano, 1700 km Coste del Kenia

Le Seychelles hanno un piacevole clima tropicale tutto l'anno. Non esiste escursione climatica perché le isole si trovano al di fuori della zona ciclonica. La temperatura oscilla tra 24° e 33°.

Nel periodo da ottobre a marzo, corrispondente a quello in cui soffiano gli Alisei nord-occidentali, il mare è tranquillo con temperature calde. Da maggio a settembre, con la presenza degli Alisei sud-orientali, il tempo è generalmente più secco, meno umido e più fresco, con mari mossi particolarmente sulle coste sud-orientali, che in tale periodo, a causa delle correnti marine, possono essere interessati dal fenomeno delle alghe.

Periodi di siccità: in alcuni periodi, a causa della scarsità delle piogge, l'arcipelago può essere interessato da siccità pertanto la fornitura di acqua negli alberghi, durante alcune fasce orarie della giornata, può subire riduzioni di erogazione.

Documenti necessari

Per i cittadini italiani è necessaria la validità residua del passaporto di almeno 6 mesi al momento dell'ingresso nel Paese. E' necessario inoltre avere possedere un biglietto aereo di andata e/o ritorno dal proprio paese di origine; avere fondi sufficienti per sostenere i costi del soggiorno a Seychelles ( un minimo di $150 al giorno); avere la prenotazione del proprio soggiorno confermata in una struttura alberghiera a Seychelles; 

All'ingresso nel Paese viene apposto un timbro sul passaporto sul quale è indicata la durata del soggiorno, che non può eccedere mai i trenta giorni. In caso di proroga del soggiorno, ci si può rivolgere esclusivamente agli uffici competenti per l'immigrazione. Il mancato rispetto della scadenza del soggiorno può comportare l'espulsione dal Paese.

IMPORTANTE

Cittadini di nazionalità diversa da quella italiana dovranno comunicare la nazionalità all'atto della prenotazione, per controllare se necessitano o meno di visto d'entrata. Idee per Viaggiare non è responsabile per mancate partenze dovute a documentazione personale non valida.

L'Italia non ha un'ambasciata alle Seychelles, quella di riferimento ha sede a Nairobi - Kenia - Tel. +254205137500; cellulare di reperibilità +254 722 514 327. Sull'isola di Mahè è presente un Consolato Onorario - Console: Signor Claudio Izzi c/o Kreolor - P.O. Box 499, Le Rocher Mahe, Seychelles - Victoria, Mahè  - Tel: +248.43.44.551  - Fax:+248.43.44.754 - Cellulare di reperibilità:+248.27.12.871

DOCUMENTI PER VIAGGI ALL'ESTERO DI MINORI

A partire dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano devono essere muniti di documento di viaggio individuale. Pertanto, a partire dalla predetta data, i minori, anche se iscritti sui passaporti dei genitori in data antecedente al 25 novembre 2009, devono essere in possesso di passaporto individuale oppure, qualora gli Stati attraversati ne riconoscano la validità, o di carta d’identità valida per l’espatrio.

Al fine di agevolare l’espatrio dei cittadini in questione, oltre che di sventare il pericolo di espatri illegali degli stessi per conto di terzi, dal 2010 è prevista la possibilità di chiedere, presso gli Uffici competenti, il rilascio di una versione del passaporto sulla quale sono impressi i nomi di entrambi i genitori. Qualora tale indicazione non dovesse essere presente, prima di intraprendere il viaggio si consiglia di munirsi di un certificato di stato di famiglia o di estratto di nascita del minore da esibire in frontiera qualora le autorità lo richiedano. Si ricorda che ai sensi della Circolare 1 del 27 gennaio 2012 del Ministero degli Interni: “la carta d'identità valida per l'espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni quattordici può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci” (cit.).

Fino al compimento dei 14 anni i minori italiani possono espatriare a condizione che viaggino accompagnati da almeno un genitore o da chi ne fa le veci oppure che venga menzionato sul passaporto, o su una dichiarazione di accompagnamento rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione ai sensi dell’articolo 3, lettera a) della legge 21 novembre 1967, n. 1185, e vistata da un'autorità competente al rilascio (Questura in Italia, ufficio consolare all’estero), il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui i minori medesimi sono affidati.

Dal 4 giugno 2014 è entrata in vigore la nuova disciplina riguardante la dichiarazione di accompagnamento, finalizzata a garantire una maggiore tutela del minore, a rendere più agevoli i controlli alle frontiere e, infine, a facilitare la presentazione della dichiarazione mediante l’utilizzo anche di modalità telematiche (mail, PEC, fax).

Si evidenziano di seguito le innovazioni principali:

  • La dichiarazione di accompagnamento può riguardareun solo viaggio (da intendersi come andata e/o ritorno) dal Paese di residenza del minore con destinazione determinata e non può eccedere, di norma, il termine massimo di sei mesi;
  • Gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono indicare fino ad un massimo di due accompagnatori, che saranno tuttavia alternativi fra di loro;
  • Nel rendere la dichiarazione di accompagnamento, gli esercenti la responsabilità genitoriale o tutoria possono chiedere che i nominativi degli accompagnatori, la durata del viaggio e la destinazione siano stampati sul passaporto del minore o in alternativa che tali dati siano riportati in una separata attestazione, che verrà stampata dall’Ufficio competente;
  • Nel caso in cui il minore sia affidato ad un ente o ad una compagnia di trasporto, al fine di garantire la completezza e la leggibilità dei dati relativi al viaggio, è rilasciata unicamente l’attestazione. Si suggerisce, prima di acquistare il biglietto della compagnia di trasporto, di verificare che la stessa accetti che il minore sia ad essa affidato.

Per conoscere la documentazione completa può essere utile consultare il sito della Polizia di Stato http://www.poliziadistato.it/articolo/191

ATTENZIONE AL PASSAPORTO

Alcune destinazioni della nostra programmazione richiedono più di una pagina libera sul passaporto per l'accesso al paese. È quindi buona norma controllare, prima della partenza, di avere un numero sufficiente di pagine libere per i timbri doganali.

La normativa varia da paese a paese, alcuni ne richiedono una soltanto, altri addirittura 3. L'esperienza consiglia, per sicurezza, di avere almeno due pagine libere in più del numero delle destinazioni visitate. Se ad esempio si visitano 2 destinazioni, è consigliato avere 4 pagine libere sul passaporto.

Abbigliamento consigliato

L'abbigliamento è quasi sempre informale: per le signore, abiti leggeri di cotone, parei, magliette e pantaloncini in tutte le occasioni. Per gli uomini pantaloni leggeri o pantaloncini e camice a collo aperto.

L'abbigliamento formale non è molto usato, tuttavia diversi ristoranti non accettano abbigliamento da spiaggia per la sera e richiedono agli uomini di indossare pantaloni lunghi e camicia.

Si raccomandano occhiali da sole di buona qualità, creme solari e copricapi.

Un po' di storia

Si comincia a parlare delle Seychelles solo dal 1609 quando una nave inglese della Compagnia delle Indie Orientali approdò per la prima volta in una delle isole. Negli anni successivi l'arcipelago divenne la base dei pirati che dai Caraibi si erano spostati nell'Oceano Indiano.

Nel 1742 il governatore di Mauritius, Mahé de La Bourdonnais, mandò in ricognizione una nave, il cui capitano, Picault, diede all'isola il nome di Mahé, in onore del governatore stesso, favorendo, dodici anni dopo, l'inizio delle rivendicazioni di diritti sull'isola da parte dei francesi. Alla fine del XVIII secolo gli inglesi cominciarono a interessarsi all'arcipelago conqustandola del tutto nel 1814.

Solo nel 1964 alle Seychelles nacquero i primi partiti politici: France-Albert René fondò il Partito Unito del Popolo delle Seychelles (SPUP), mentre James Mancham divenne il leader del Partito Democratico delle Seychelles (SDP). Nel 1966 e nel 1970 l'SDP, partito dei coloni e degli imprenditori, vinse le elezioni e sconfisse il socialista SPUP.

Nel 1976 l'arcipelago ottenne l'indipendenza e i due partiti formarono la coalizione di governo. nel 1977 con un colpo di stato sali al potere l'ex primo ministro Renè che durante le prime elezioni multipartitiche, nel 1993 vinse con una risicata maggioranza, i. In seguito è stata promulgata una nuova costituzione che prevede il multipartitismo.

Nelle elezioni del 1998, e in quelle anticipate del settembre 2001, René si è confermato vincitore. Le elezioni dell'Assemblée Nationale (6 dicembre 2002), seppure siano state giudicate dagli osservatori internazionali formalmente regolari, sono state condizionate da pressioni, minacce, intimidazioni, corruttele in tutta la fase pre-elettorale. Tuttavia, poco alla volta l'opposizione si rafforza e passa da tre a undici deputati su un totale di trentacinque.

Il 14 aprile 2004 France-Albert René ha dato le dimissioni lasciando la presidenza al vicepresidente, James Alix Michel.

Cultura

Alle Seychelles non c'è cultura autoctona, ma permangono alcuni elementi di cultura africana. Allo scopo di rafforzare la tradizione e l'identità creole lo stato ha fondato la Scuola Nazionale di Musica e la Compagnia Teatrale Nazionale. Nella moutia, la cupa danza delle Seychelles, si riconoscono forti tratti africani e malgasci. Le canzoni sono preghiere trasformate dagli schiavi in canti di lavoro e sono accompagnate da lenti e ripetitivi movimenti di danza.

La moutia è una di quelle rappresentazioni popolari nelle quali tutti devono alzarsi e partecipare. La musica delle Seychelles unisce tradizioni indiane, europee, cinesi e arabe: gli strumenti più comuni sono il banjo, la fisarmonica, il violino, ma anche il makalapo, strumento a corde, lo zez, un tipo di sitar, il bom, strumento ad arco, e vari tamburi africani. La popolazione è in gran parte cattolica e quasi tutti sono ferventi praticanti, ma moltissimi credono nei gris, gli antichi spiriti magici.

Sebbene nel 1958 sia stata bandita la stregoneria, sono ancora presenti molti 'bonshommes' e 'bonnes-femmes du bois' che continuano a praticare fatture e a preparare pozioni propiziatrici.

Vaccinazioni

Nessuna vaccinazione obbligatoria. A coloro che provengono da aree affette da febbre gialla o che abbiano solo transitato per più di 6 ore nell'aeroporto di un Paese a rischio di trasmissione malattia, è richiesta obbligatoriamente la vaccinazione contro tale malattia a partire da 1 anno di età.

Si consiglia di premunirsi di disinfettanti gastrointestinali, compresse antinfluenzali, pomate antibiotiche e mercuriocromo per eventuali escoriazioni dovute ai coralli. Prevenirsi dalle scottature solari con creme ad alto valore protettivo.

E’ importante sapere che pur mantenendo un buon standard e pur essendo attrezzato per interventi di pronto soccorso, gli ospedali alle Seychelles non possono essere paragonati agli ospedali europei. In ogni modo è importante sapere che per infortuni o malattie che dovessero accadere durante il soggiorno, le prestazioni sanitarie, l’assistenza medica e l’eventuale ricovero saranno garantiti dalla Compagnia Assicuratrice alle condizioni specificate in dettaglio nel documento informativo che verrà consegnato a tutti i partecipanti unitamente ai documenti di viaggio.

La Compagnia Assicuratrice da noi prescelta, poiché particolarmente qualificata nel settore ed esperta, si avvale di una rete di operatori sanitari fiduciari e qualificati operanti nelle aree da noi programmate. Di conseguenza, la stessa declina ogni responsabilità qualora il viaggiatore si rivolga direttamente ad altre strutture non riconsociute nella copertura sanitaria. Raccomandiamo quindi al viaggiatore di attenersi in modo scrupoloso a quanto riportato nel documento assicurativo allegato ai documenti di viaggio. Dobbiamo a nostra volta declinare qualsiasi responsabilità in caso di mancato rispetto di quanto indicato.

STRUTTURE SANITARIE

Le strutture medico-ospedaliere richiedono tassativamente, ancora prima dell'accettazione anche per interventi di emergenza, la garanzia di copertura delle spese di degenza. Le cure mediche sono a pagamento per tutti i visitatori non-Seychellesi. Per tale motivo si rende necessario, prima di intraprendere il viaggio, stipulare un'assicurazione sanitaria che preveda oltre alla copertura delle spese mediche, anche l'eventuale rimpatrio e/o trasferimento d'emergenza in altro Paese. Tale assicurazione dovrebbe includere anche il trasporto medico aereo.

Gli ospedali forniscono di norma cure non specialistiche.

Moneta

Corso di cambio bancario di € 1 = SCR 16 ( rupia delle Seychelles) Ben accetti Travellers cheques

BANCOMAT

I bancomat sono presenti presso le più importanti banche di Mahé, Praslin e di La Digue e presso gli aeroporti di Mahé e Praslin.Per cambiare nuovamente le rupie seicellesi in valuta estera al momento della partenza dalle Seychelles, i visitatori dovranno essere in grado di produrre su richiesta della banca, uno scontrino ufficiale rilasciato da un cambio autorizzato. E' un reato cambiare valuta con una persona non autorizzata

Lingua

Francese e inglese (uff.), creolo-francese

Fuso orario

3 ore in più rispetto all'Italia, che diventano 2 quando da noi vige l'ora legale.

Elettricità

220-240 volt. Spina quadrata a 3 punte

Prima di partire

CARTA DI CREDITO A GARANZIA

Al momento del Check-in in un hotel potrebbe capitare, di vedersi richiedere la Carta di Credito a garanzia. Ciò è totalmente slegato dal pagamento dei servizi effettuato dal Tour Operator ed è una prassi molto comune a livello internazionale. La carta di credito del cliente, viene richiesta, laddove l'hotel disponga di servizi opzionali a pagamento, quali il Minibar, la TV via Cavo, Boutique o Ristoranti, dove è possibile acquistare e di conseguenza far addebitare gli importi da saldare al momento del Check-out. Di conseguenza non meravigliatevi se al momento dell'accettazione, vi viene addebitato un importo. Lo stesso non è definitivo ma trattasi di deposito cauzionale in valuta che verrà "conguagliato" con l'importo definitivo delle eventuali spese sostenute. Soltanto in quel momento, la struttura alberghiera tratterà il definitivo importo.

ESCURSIONI

Il Tour Operator consiglia di controllare eventuali escursioni acquistate in loco da organizzazioni non ufficiali e da privati e, in ogni caso, resta inteso che il nostro corrispondente locale non è responsabile per i disservizi causati dall’acquisto delle stesse. Vi invitiamo pertanto ad effettuare le opportune verifiche insieme al nostro assistente locale ed, eventualmente, a pianificare le escursioni così come l'eventuale noleggio di un'autovettura. Il Tour Operator comunica inoltre che non ha alc.un interesse diretto sulle vendite delle stesse.

IL FENOMENO DELLE ALGHE

In determinati periodi dell'anno è possibile riscontrare la presenza di alghe, legata a flusso delle correnti ed alle maree. La rimozione delle stesse, sia in mare che sulla spiaggia, in molti Paesi è soggetta a specifiche autorizzazioni. Non è possibile fornire maggiori informazioni sui periodi di maggiore presenza né sulla persistenza del fenomeno, poiché è sempre legato ai mutamenti climatici in atto e all'innalzamento delle temperature delle acque che ne favoriscono la comparsa.

ANIMALI NON COMUNI NELLA NOSTRA QUOTIDIANITA'

Ogni luogo ha la sua natura... e mentre Voi osservate la natura, la natura sta osservando Voi!

La vegetazione rigogliosa del paese è l’habitat naturale di molte specie animali, non pericolose per l’uomo. L’esistenza di un ecosistema tropicale non esclude la diffusione di piccoli ratti che ogni tanto fanno capolino nelle vicinanze dei resort o degli alberghi, attratti dal calore e dalla possibilità di trovare del cibo.

Il geco, che fa la sua comparsa dopo il tramonto, è molto comune in tutte le zone a clima temperato e svolge una funzione importante perché si ciba di insetti parassiti e spesso diventa parte delle mura domestiche.

Tra le specie comuni può essere inoltre annoverata anche la volpe volante, un pipistrello notturno del tutto innocuo che si ciba principalmente della frutta che si trova sulle cime degli alberi e delle palme (soprattutto alle Maldive, alle Seychelles ed in alcune isole caraibiche).

È possibile incontrare anche insetti di piccole dimensioni assolutamente non velenosi. Non può essere perciò completamente esclusa la possibilità che nella propria camera possano introdursi, magari dopo aver lasciato aperta la finestra, piccolissimi insetti. Ciò non denota una carenza di pulizia da parte della struttura ma è semplicemente frutto della natura che circonda la maggioranza dei resort che periodicamente utilizzano prodotti per tenerli lontani.

Si consiglia in ogni caso di munirsi di repellenti e di adottare le normali precauzioni.

 
 
 

Segui i consigli utili di maria